Molise sanità in consiglio regionale. L’odg in difesa dei presidi medici

Molise sanità in consiglio regionale. L’odg in difesa dei presidi medici

Attualità Notizie Regioni

Molise sanità al centro del dibattito del Consiglio Regionale del 20 luglio 2021. Nell’ordine del giorno le postazioni demedicalizzate del 118, la messa in vendita dell’ospedale Gemelli di Campobasso e la necessità di continuare in modo capillare con la campagna vaccinale ed i presidi vaccinali.

Molise sanità sul tavolo del consiglio regionale presieduto da Salvatore Micone. L’apertura della seduta ha visto l’esame anticipato di due mozioni sulla rete del 118 nel territorio regionale. L’Assise ha approvato all’unanimità la mozione a firma dei consiglieri Manzo, Primiani, Nola e Greco avente ad oggetto la “Postazione 118 di Castelmauro – Modello INDA”.

Il caso di Castelmauro

“Con l’atto di indirizzo il Consiglio regionale – si legge nel comunicato stampa – prende atto che da notizie a mezzo stampa si è appreso che i Sindaci dei Comuni di Castelmauro, Acquaviva Collecroce, Palata, Civitacampomarano, San Felice del Molise, Montefalcone, Montemitro, Lucito, Lupara, Castelbottaccio, Montecilfone, Guardialfiera, Mafalda e Tavenna hanno diffidato l’ASReM a procedere nella inaccettabile sostituzione della postazione medica del 118 di Castelmauro con una postazione demedicalizzata accorpata a Trivento. Come pure si rileva come sembrerebbe, sempre da informazioni giornalistiche, che la decisione analoga di demedicalizzare la postazione 118 coinvolga anche quella di Sant’Elia a Pianisi e Cerro al Volturno. Di qui l’impegno al Presidente della Giunta regionale a informare l’Aula sui provvedimenti sottostati a tale decisione e sulle motivazioni programmatiche. Si impegna altresì la IV Commissione ad audire il Direttore generale di ASReM per approfondire le motivazioni di tale decisione.” All’unanimità ed a firma della consigliera Fanelli si firma la mozione ad oggetto “Riattivazione delle postazioni 118 con medico in presenza. Impegno al Presidente della Giunta regionale”.

Molise sanità e l’emergenza delle postazioni

Il bando ASREM per reperire 25 operatori sanitari di 118 ha raccolto 4 adesioni. Per questo mancano i medici a supporto delle postazioni di emergenza. “Ne consegue – si legge – l’impegno al Presidente della Regione a promuovere, per quanto di sua competenza, presso il Commissario ad acta per il rientro dal deficit sanitario e l’ASReM affinché si proceda a riorganizzare territorialmente le sedi del 118 tra i diversi Comuni ed i tempi di percorrenza in caso di emergenze. A predisporre protocolli operativi per gli equipaggi demedicalizzati.” Inoltre, si procederà ad attivare corsi specialistici agli infermieri del 118, ad implementare la formazione dei presidi demedicalizzati.

Molise sanità e gli interventi esterni

Si decide in Consiglio di dotare gli equipaggi di strumenti ed apparecchiature diagnostiche di telemedicina per il referto da remoto. Altresì si procederà a concludere i lavori per la messa in funzione dell’elisuperficie dell’elisoccorso dell’ospedale Cardarelli.

Il caso dell’ospedale Gemelli, Campobasso

A firma dei Consiglieri Greco e Nola si svolge un’interpellanza con oggetto “Presunta vendita del compendio aziendale denominato “Ospedale di Campobasso” di proprietà della “GEMELLI MOLISE S.P.A.” Il consiglio ha approvato all’unanimità una mozione di pari oggetto sottoscritta dai Capigruppo e Consiglieri sia di maggioranza che delle minoranze, con la quale, in relazione alla vendita del compendio aziendale denominato “Ospedale di Campobasso” di proprietà della “GEMELLI MOLISE S.P.A.”, si impegna il Presidente della Regione a salvaguardare il rispetto e la tutela delle finalità pubbliche e di opporsi, conseguentemente, qualora siano lesi i diritti della Regione Molise.

 

Molise sanità per una vaccinazione efficace

La Consigliera Micaela Fanelli, infine, ha chiesto e ottenuto dall’Aula l’iscrizione tra gli argomenti all’ordine del giorno, e quindi l’immediata discussione, di una mozione da lei stessa presentata avente ad oggetto “Presidio vaccinale Auditorium di Isernia – Impegno al Presidente della Giunta regionale”. La mozione è stata poi sottoscritta da tutti i Capigruppo e i Consiglieri, sia di maggioranza che delle minoranze, e approvata all’unanimità dal Consesso. Con l’atto sottoscritto il Consiglio regionale impegna il Presidente della Regione ad evitare la chiusura del Centro Vaccinale dell’auditorium di Isernia chiedendo proroga della convenzione con l’Arma dei Carabinieri od eventualmente ad impegnare il personale medico ed amministrativo ASREM per mantenere aperto il punto vaccinale.

Leggi altro

Eliza Kiemiesz

Eliza Kiemiesz, studentessa di Lettere e Beni Culturali all'università del Molise. Madrelingua polacca e poliglotta. Amo particolarmente gli animali ed il contatto con la natura; acque dolci o salate sono il mio ambiente preferito. La mia passione è la scrittura e, di conseguenza, la lettura. Innamorata dell'arte e di tutto ciò che mi fa meravigliare; adoro particolarmente il femminile.