italiani-all-estero-cgie

Italiani all’estero: cos’è il Cgie. Lo spieghiamo noi.

Italiani Nel Mondo

Italiani all’estero: cos’è il Cgie. Il Consiglio Generale degli Italiani all’Estero, istituzione per gli emigranti italiani. Disciplinato dalla Legge 6 novembre 1989 n. 368, è un organismo essenziale per il collegamento tra gli italiani all’estero e la Patria. Strumento di partecipazione attiva alla vita politica del Paese natio

Italiani all’estero: cos’è il Cgie. Il Consiglio Generale degli Italiani all’Esteroistituzione per gli emigranti italiani. Il Consiglio, abbreviato C.G.I.E., è un importante punto di riferimento per le comunità italiane che si sono insediate nei paesi esteri. Se ne iniziò a parlare nel 1988 quando, su proposta di Andreotti, il governo guidato da Ciriaco de Mita approvò il disegno di legge che istituiva il CGIE. Iniziò così un lungo iter parlamentare che culminò il con l’approvazione, nel novembre del 1990, del suo Regolamento di attuazione con decreto n. 434 del Presidente della Repubblica.

Italiani all’estero. Cgie, collegamento permanente con l’Italia

Istituito con Legge 6 novembre 1989 n. 368 – modificata dalla Legge 18 giugno 1998, n. 198, disciplinato dal regolamento attuativo emanato con D.P.R. 14 settembre 1998, n. 329 e nuovamente modificato dalla Legge 23 giugno 2014 n. 89 – è organismo di consulenza del Governo e del Parlamento sui grandi temi che interessano le comunità all’estero. Esso deriva la sua legittimità rappresentativa dall’elezione diretta da parte dei componenti dei Comites nel mondo. Rappresenta, per questo, un importante passo nel processo di sviluppo della “partecipazione” attiva alla vita politica del paese da parte delle collettività italiane nel mondo. Il Cgie costituisce, allo stesso tempo, l’organismo essenziale per il loro collegamento permanente con l’Italia e le sue istituzioni.

43 Consiglieri dall’estero e 20 di nomina governativa: composizione del Consiglio

Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ne è il Presidente. L’attuale capo della Segreteria Esecutiva è il Consigliere d’Ambasciata Marcello Cavalcaselle. Il Consiglio si compone di 63 Consiglieri, di cui 43 eletti direttamente all’estero e 20 di nomina governativa. Il CGIE si articola in: Assemblea Plenaria, Comitato di Presidenza (composto dal Segretario Generale, da quattro ViceSegretari Generali e da quattro rappresentanti delle diverse aree), 3 Commissioni Continentali, la Commissione di nomina governativa, 7 Commissioni Tematiche e i Gruppi di Lavoro. A seguito delle consultazioni elettorali svolte il 26 e 27 settembre 2015 l’organismo è stato completamente rinnovato e il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 7 gennaio 2016 ha completato il Plenum della nuova Consiliatura.

Pamela Cioffi

Ciao a tutti! Sono Pamela, ho 25 anni e frequento il corso di Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali all'Università degli Studi del Molise. Ho scelto di dedicare quest'anno all'Italia, come volontaria del Servizio Civile Universale e ho aderito con entusiasmo al progetto Molise Noblesse. Prendervi parte mi ha permesso, tra tante cose, di essere stagista per il quotidiano internazionale UMDI. Grazie alla maturità scientifica, mi sono appassionata alla conoscenza del mondo, adoro l'Arte, la Cultura e la Scienza. La curiosità mi spinge a conoscere sempre nuove cose. Sono amante della lettura e dei viaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *