Morto A.R. Penck. L’artista che sfidò il regime nazista

di Massimiliano Rossi -

Controverso e geniale. Costretto a lasciare la Germania per le pressioni dei servizi segreti. Il fondatore del movimento “Giovani Selvaggi”. Vincitore del premio Will-Grohmann-Preises.

Una costante ricerca del rapporto che lega l’individuo alla società, espresso attraverso un’arte composta da figure primitive, segni arcaici, teschi e colori di forte impatto. Questo era lo stile che portò Ralf Winkler, conosciuto dal mondo con lo pseudonimo di A.R. Penck, ad essere considerato un’artista di controtendenza negli anni sessanta, un periodo in cui vigeva il dogma dell’astrattismo. Proprio questo mese, più precisamente il 2 maggio 2017, il pittore 77enne è morto a Zurigo, stroncato da una grave malattia, lasciando al mondo la sua eredità artistica.

Un artista sovversivo

Ad annunciare la triste notizia è stato proprio il suo gallerista e amico, Michael Werner, che fu il primo ad intuire la profondità dell’espressione artistica di Penck e anche il primo ad esporre ufficialmente le sue opere a Colonia, in Germania. Un gesto coraggioso, visti i difficili rapporti dell’artista, allora simpatizzante comunista, con il governo nazista, che aveva posto di fronte alla sua carriera artistica molti ostacoli, come per esempio il sequestro di parte delle sue opere. Sempre per questi motivi,Winkler non venne ammesso all’Accademia di Dresda e tantomeno a quella di Berlino Est. Ma il pittore, e scultore, non si fece abbattere, dedicandosi in maniera autonoma allo studio di filosofia, scienze, musica e storia delle religioni. Uno studio che avrebbe poi riversato nelle sue opere, mostrando figure quasi infantili caratterizzate da un cromatismo esacerbato e furente. Uno stile che ha man mano evoluto, arrivando a trovare una forma, agli inizi degli anni 70, in immagini di uomini stilizzati, contornati da figure elementari e primitive, con una predilezione per il bianco e nero. Ma il carattere geniale e sovversivo di Peck non ha fatto altro che attirare sempre più l’attenzione dei servizi segreti della Germania Est e quando, nel 75, l’Accademia delle Belle Arti di Berlino Ovest gli ha conferito il Will-Grohmann-Preises le pressioni si sono intensificate.

Gli ultimi anni

Qualche anno più tardi, nell’80, Winkler si vide costretto a lasciare il paese, trasferendosi a Londra, dove aprì uno studio e iniziò diverse amicizie e collaborazioni con artisti provenienti da tutti i paesi, anche alcuni italiani come Michelangelo Pistoletto, Mimmo Palladino, Enzo Cucchi e altri ancora. Dopo l’esperienza londinese si trasferì a Parigi e in seguito in Irlanda. Durante questo periodo creò il movimento artistico “Giovani selvaggi”. Infine, nel 1989, divenne professore alla Kunstakademie di Dusseldorf per poi trasferirsi a Zurigo durante il periodo della lunga malattia che lo ha portato alla morte. A. R. Penck è oggi considerato come il precursore di Basquait e Keith Haring.

19 / 05 / 2017

Ultimi aggiornamenti


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/a, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE quotidiano DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer. Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri.

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Maurizio Barba, Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Monica Corda. Leonora Faccio,

STAGISTI edizione precedente: già Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo - Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. - Tutor: Annarita Guidi. -

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziarioufficiale delprogetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", cheraccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore.

Il giornale on line degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti.

Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione.

Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professionidel web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e suSKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che..scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina . La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it- di Mina Cappussi - email minacappussi@gmail.com

testata giornalistica on-line con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10.