riapertura fase2

Riapertura Fase2, apertura in base ai contagi regione per regione

Notizie Nazionali

Riapertura Fase2, 18 maggio apertura differenziata di alcune attività commerciali, si tratterà di riaperture differenziate in base all’andamento dei contagi.

Riapertura Fase2, 18 maggio apertura differenziata di alcune attività commerciali come ad esempio bar e ristoranti ed anche centri estetici e parrucchieri si tratterà di riaperture differenziate in base all’andamento dei contagi, questo vorrebbe dire che il governo potrebbe cancellare altri divieti imposti con il lockdown, continuando a mantenere il distanziamento sociale e il divieto di assembramento. Un’ipotesi è che potrebbe essere abolita l’autocertificazione per gli spostamenti all’interno della stessa regione. Il Viceministro Sileri ritiene che forse dal 1 giugno ci si potrà spostare tra Regioni. Probabilmente dal 18 maggio si potrà ricominciare anche ad andare a pranzo o a cena fuori con gli amici, questo consentirebbe agli amici di incontrarsi anche nei bar e nei ristoranti, ma una decisione definitiva ancora non è stata presa, è aperta ancora una discussione con alcuni ministri e parte della maggioranza.

Riapertura Fase2: distanziamento sociale in spiaggia e al ristorante

L’altro fronte di confronto sono le linee guida messe a punto dall’Inail per balneazione e ristorazione, in spiaggia, come al ristorante dovrà continuare a valere il distanziamento sociale soprattutto per i bambini, le piscine continueranno ad essere chiuse e sarà vietato ogni tipo di gioco, dovranno essere distanziati di almeno due metri anche i lettini. Questa distanza dovrà esserci anche tra i tavoli al ristorante, a meno che non ci siano barriere di plexiglass tra l’uno e l’altro.

Leggi altro

 

Miriana Meffe

19 anni, diplomata al liceo delle Scienze Umane-Economico Sociale. Attualmente impegnata come volontaria nel servizio civile universale. Amo la natura e la libertà. Mi sono appassionata alla scrittura grazie all’esperienza nella redazione del quotidiano internazionale Un Mondo d’Italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *