Pallotte di San Giovanni, cucina di comunità a Civita di Bojano con Molise Noblesse e Filitalia

Pallotte di San Giovanni, cucina di comunità a Civita di Bojano con Molise Noblesse e Filitalia

Notizie Locali

Pallotte di San Giovanni: una ricetta della tradizione rivisitata in direzione vegetariana ideata dai ragazzi di Molise Noblesse e Filitalia

Pallotte di San Giovanni, melanzane, zucchine, peperoni e un pentolone stile antiche fattucchiere. Hanno mobilitato il Borgo Medioevale di Civita Superiore di Bojano i giovani di Molise Noblesse, commissione Youth di Filitalia International Chapter Bojano, Servizio Civile Nazionale, quotidiano internazionale Un Mondo d’Italiani, che mercoledì 24 giugno sono andati in sopralluogo per la Cucina di Comunità legata all’evento del giorno successivo Le vie dei Popoli Italici, dal luppolo all’antenato della Tintilia, alla scoperta dei Palemient ai Liponi’. Sotto la guida di Mario Lucarelli hanno preparato tutti assieme e in allegria le Pallotte di San Giovanni, rivisitazione vegetariana delle più note “pallotte cacio e ova”.

La notte di San Giovanni, le tradizioni

Sono numerose le tradizioni legate alla notte di San Giovanni e Luana ci svela un’usanza di San Polo Matese che le è stata tramandata dalla zia Maria. Consiste nel raccogliere due cardi e bruciacchiarli, metterne uno fuori dalla finestra e l’altro all’interno, l’indomani se il cardo che si trovava all’esterno sarà verde e fresco come appena colto vorrà dire che ci si sposerà con un forestiero. Mentre al contrario, se sarà il cardo che si trovava dentro a essere fiorito, ci si sposerà con un compaesano. Altra usanza, rugiada la rugiada che inumidisce i prati e acquista miracolose facoltà rigenerative, quindi, rotolarsi nell’erba bagnata renderà il fisico scattante, vigoroso ed attraente. Durante questa notte si raccolgono le noci acerbe per metterle sotto spirito e farne il famoso liquore nocino. Un’altra è raccogliere alcune erbe bagnate di rugiada che in questa speciale oscurità diventano prodigiose, come la salvia, la menta, il rosmarino o l’aglio.

La notte di San Giovanni è anche celebre e resa ancor più magica dai suoi mille fuochi, che si accendono in tutta Europa, tradizione antichissima tramandata dai Fenici che adoravano il dio Moloch. E’ usanza popolare posare di fronte alla soglia di casa un mucchietto di sale o una grande scopa per proteggersi contro l’intrusione delle streghe. C’è anche la tradizione di prendere  tre fave a mezzanotte: alla prima togliere completamente la buccia, alla seconda togliere la metà della buccia, e alla terza lasciarla intatta. Incartare le tre fave come caramelle con tre carte identiche, metterle sotto il cuscino e dormirci sopra. Il mattino pescandone una a caso, se la buccia è intera vuol dire che s’incontrerà un marito ricco, con mezza buccia benestante e senza buccia povero.

Pallotte di San Giovanni, ecco la ricetta

Per l’evento dedicato all’antenato del vitigno molisano, cugino della cannabis, sulle tracce dell’antico popolo sannita, i ragazzi di Molise Noblesse hanno organizzato il tutto curando ogni particolare, a partire dalla cucina. Si sono dedicate al lavaggio delle verdure, tra cui melanzane, zucchine e peperoni, per poi sminuzzarle in tanti piccoli quadrettini. Zucchine e melanzane, una volta tagliate, sono state messe sotto sale per una mezz’oretta e poi strizzate per eliminare l’acqua in eccesso. Successivamente sono state messe a soffriggere insieme con i peperoni. Nel frattempo, i ragazzi, hanno estratto la mollica dal pane, tagliato l’aglio e sbattuto le uova. A fine cottura, ogni ingrediente è stato messo in un pentolone, con l’aggiunta di formaggio pecorino grattugiato e impastato a mano. Infine sono state realizzate le Pallotte di San Giuseppe e cotte nel sugo di pomodoro per qualche ora.

PARTNER MOLISE NOBLESSE MMXX

Vie Popoli Italici, luppolo e tintilia è una iniziativa di Molise Noblesse è un progetto incredibile che ha portato il brand nel mondo grazie ad una lunga serie di partner.

ISTITUZIONALI:

Comune di San Biase, Comune di Duronia, Comune di San Polo Matese, Comune di Castel San Vincenzo, Comune di Campochiaro, Comune di San Massimo, Comune di Busso, Comune di Cerro al Volturno, Comune di Baranello.

SCUOLE:

Istituti Scolastici Colli al Volturno comprendente i comuni di: “Colli a Volturno, Cerro al Volturno, Fornelli, Montaquila, Rionero Sannitico, Macchia d’Isernia, San’Agapito, Longano, Roccaravindola. Istituto Comprensivo Colozza di Frosolone comprendente i comuni di: Isernia, Civitanova del Sannio, Frosolone Cap., Macchiagodena Incoronata, Bagnoli del Trigno, Castelpetroso Guasto – Castelpetroso, Castelpetroso Indiprete – Castelpetroso, Cantalupo nel Sannio, Roccamandolfi, Santa Maria del Molise, Frosolone-S. Pietro in Valle, Civitanova del Sannio, Macchiagodena, Bagnoli del Trigno, Castelpetroso, Cantalupo Nel Sannio, Roccamandolfi, Santa Maria del Molise, Civitanova del Sannio, Frosolone – Macchiagodena, Bagnoli del Trigno, Castelpetroso, Roccamandolfi.

UNIVERSITA’ E ISTITUTI DI RICERCA:

Università Studiorum Cassino e Lazio Meridionale (CASSINO), Università e-Campus (NOVEDRATE), Istituto Italiano Studi Filosofici (NAPOLI).

ASSOCIAZIONI MOLISANE:

Monongah Associazione TORELLA DEL SANNIO, Matese Arcobaleno associazione SAN POLO MATESE, Filitalia International Chapter BOJANO, Via Micaelica Molisana BOJANO,Adiform associazione ISERNIA, Pentagramma associazione musicale BOJANO.

ITALIA

AITEF (Associazione Italiana Tutela Emigrati e Famiglie ROMA, AICCRE (Associazione Italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa) sez, Puglia – BARI, PENISOLABELLA Associazione – ROMA, ASMEF Associazione Mezzogiorno e Futuro – ROMA.

ESTERO:

Molise Club Melbourne (AUSTRALIA), Filitalia International Associazione e Fondazione Philadelphia (USA), NIA-PAC Philadelphia (USA), Famiglia Bagnolese Vancouver (CANADA), Delta Music Group Associazione Araoz Baradero prov, Buenos Aires (ARGENTINA),CorredorProductivo Mar del Plata Argentina (Camera di Commercio) (ARGENTINA), ACTIA Agenzia Coordinacion Territorial Mar del Plata (ARGENTINA)

Leggi altro 

Fabiana Carbone

20 anni, diplomata al Liceo delle Scienze Umane- economico sociale. Impegnata come volontaria nel Servizio Civile Universale, progetto Molise Noblesse. Ho seguito un corso da giornalista presso la Scuola di Giornalismo UMDI. Amo gli animali. Ho un cane e un gatto. Sono molto paziente, sempre allegra e positiva. E mi cimento con curiosità nella scrittura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *