Ad ognuno la sua. 100 volti 100 mascherine, reporter Ansa Luca Zennero

Ad ognuno la sua, 100 mascherine per 100 volti

Attualità

Ad ognuno la sua! Di cosa si parla? Di mascherine, ovvio! 100 mascherine per 100 volti, l’idea di Luca Zennero, fotografo dell’Ansa. Per due mesi ha immortalato i genovesi, con i loro dispositivi di sicurezza personale. Ci faranno compagnia per molto tempo, perché non personalizzarle?

Ad ognuno la sua! Di cosa stiamo parlando? Di mascherine ovviamente! L’accessorio must-have di quest’anno, non perché fashion, ma per necessità. Associate da sempre ad impieghi ospedalieri, dal marzo 2020 sono diventate dispositivi di sicurezza personale. Chirurgiche, in tessuto, lavabili, riutilizzabili, FFP2, FFP3. Disponibili di ogni forma e misura, faranno parte dei nostri outfit per molto tempo. Dopo gli sciacalli delle prime settimane, che rivendevano i dispositivi a prezzi ultra-maggiorati, il governo ha fissato il prezzo base per le mascherine a 50 centesimi più iva. In questo clima, è nata l’idea di Luca Zennero, fotografo dell’Ansa, agenzia giornalistica che ha riportato la notizia. Ogni giorno, per circa due mesi, ha fotografato i volti di coloro che si recavano a fare la spesa o a compiere commissioni urgenti.

Ad ognuno la sua, l’idea di Zennero

Nei primi tempi del lockdown le mascherine erano introvabili. Fatte in case, con la carta forno, con la stoffa, alcuni utilizzavano semplici sciarpe o foulard. Per due mesi il reporter Luca Zennero ha immortalato i volti di coloro che uscivano per necessità. Da qui è nata l’idea 100 mascherine per 100 volti. “Scusi, sono un giornalista dell’agenzia Ansa, posso farle una foto con la sua mascherina? Stiamo facendo un foto-racconto sulle varie tipologie di maschere protettive”, e così i genovesi si lasciavano fotografare sfoggiando i loro dispositivi di sicurezza. Il progetto è volto a raccontare la normalità, quella che i cittadini hanno perso a causa della pandemia da Coronavirus. La stessa che cercavano, e carcano, di recuperare personalizzando un dispositivo comune.

Leggi di più

Pamela Cioffi

Ciao a tutti! Sono Pamela, ho 25 anni e frequento il corso di Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali all'Università degli Studi del Molise. Ho scelto di dedicare quest'anno all'Italia, come volontaria del Servizio Civile Universale e ho aderito con entusiasmo al progetto Molise Noblesse. Prendervi parte mi ha permesso, tra tante cose, di essere stagista per il quotidiano internazionale UMDI. Grazie alla maturità scientifica, mi sono appassionata alla conoscenza del mondo, adoro l'Arte, la Cultura e la Scienza. La curiosità mi spinge a conoscere sempre nuove cose. Sono amante della lettura e dei viaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *