Riccia-Chapelle. Protocollo di Gemellaggio con la città belga che ha accolto gli emigrati molisani. 5 le nazioni coinvolte

di Romina Nocera -

L’evento rientra nel progetto comunitario INTERcultural EUrope. I partner dei cinque paesi europei partecipanti si incontreranno a Riccia per discutere anche di flussi migratori e strategie di accoglienza family to family

(UMDI-UNMONDODITALIANI) Ufficiale: l’amministrazione comunale di Riccia ha annunciato la firma del protocollo di gemellaggio con il Comune belga di Chapelle-lez-Herlaimont. La cerimonia è prevista sabato prossimo, 14 luglio 2018, presso la Sala Convegni del Beato Stefano, località Piano della Corte. L’evento rientra tra le attività del progetto “The INTERcultural EUrope: from the Family to family model to integration of immigrants in inland and rural towns”, di cui Riccia è Comune capofila, cofinanziato dal programma dell’Unione europea “Europa per i Cittadini”, Azione 2: Impegno democratico e partecipazione civica; Misura: Gemellaggio tra città. I partner del progetto, provenienti da 5 paesi europei (Italia, Belgio, Grecia, Polonia, Spagna), si incontreranno a Riccia in una intensa tre giorni di lavori 14 – 15 – 16 luglio che prevede, tra le altre iniziative, la conferenza su “L’Unione europea e la sfida dei flussi migratori” e su come è possibile gestirli nelle aree interne e rurali mediante strategie di accoglienza Family to family. L’evento sarà caratterizzato, inoltre, da visite guidate ai luoghi volti all’accoglienza, assistenza e integrazione dei richiedenti asilo a livello locale, centro SPRAR e Borgo del Benessere a Riccia. Saranno previsti workshop tematici volti all’elaborazione di progetti innovativi Family to family che potranno essere implementati nei paesi partner e nel resto d’Europa. Punta di diamante del progetto è la firma del protocollo di gemellaggio tra il Comune di Riccia e il Comune di Chapelle-lez-Herlaimont prevista il giorno 14 luglio, attesa al termine della tavola rotonda dal titolo “Il futuro dell’Europa e la Politica di coesione – Molise 2020” che inizierà alle ore 15.30. Moderati dal giornalista Filippo Massari, parteciperanno Nicola De Michelis, Capo di gabinetto del Commissario europeo per le politiche regionali; Vincenzo Cotugno, Vicepresidente della Regione Molise; Andrea Cozzolino, Membro del Parlamento europeo; Micaela Fanelli e Angelo Primiani, Consiglieri della Regione Molise; Francesco Monaco, Responsabile ANCI. Alla firma del patto di gemellaggio tra i Comuni di Riccia e Chappelle, alle ore 17.30, presenzieranno Pietro Testa, Sindaco del Comune di Riccia; Antonio Santoriello, Consigliere del Comune di Riccia; Gabriele Maglieri, Assessore del Comune di Riccia; Antonio Reale, Presidente del "Comitato Festa della Madonna del Carmine"; Salvatore Moffa, Presidente dell’Associazione “Pro Loco”; Karl De Vos, Sindaco del Comune di Chapelle-lez-Herlaimont; Bruno Scala, Assessore del Comune di Chapelle-lez-Herlaimont; Alfredo Persichetti, Originario di Riccia emigrato a Chapelle; Francesco Cocco, Coordinatore per le Relazioni internazionali della Regione Molise. “Chapelle-lez-Herlaimont è un Comune belga di 14.022 abitanti, situato nella provincia vallona dell'Hainaut, che vanta una lunga tradizione legata all’accoglienza di immigrati, molti dei quali provenienti dal Molise ed in particolare da Riccia (il 60% degli immigrati in Belgio provenienti da Riccia risiede a Chapelle-lez-Herlaimont) – spiega il Sindaco di Riccia Pietro Testa – Il 2 dicembre 2015, Chapelle-lez-Herlaimont e Riccia hanno firmato la ‘Carta dell’Amicizia’ con l’obiettivo di ribadire i concetti di democrazia, solidarietà, tolleranza e lotta all’unisono contro la stigmatizzazione degli immigrati, costruendo un ponte che metta in contatto le culture dei due comuni favorendo la collaborazione reciproca. Nella tre giorni di lavori a Riccia, il partenariato internazionale proveniente da Belgio, Grecia, Polonia e Spagna avrà l’opportunità di partecipare a tavole rotonde, workshop tematici, presentazioni di progetti sul tema dell’accoglienza, ma soprattutto di confrontarsi sui propri usi, costumi e tradizioni locali. Un’occasione per crescere insieme e costruire l’Europa interculturale, partendo dalle nostre radici comuni e dalla volontà di rinsaldare i rapporti mai interrotti con le nostre comunità di migranti all’estero”. La seconda giornata, domenica 15 luglio 2018, sarà caratterizzata dalla visita al centro SPRAR – Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (walk and talk) e dal Workshop “Integrazione ed accoglienza per i rifugiati e richiedenti asilo”. Sono inoltre previste le visite delle delegazioni europee al “Bosco delle favole” e alla città di Altilia. Lunedì 16 luglio è in programma, dalle ore 9.30, la visita al Borgo del Benessere di Riccia, la visita all’Azienda agricolaMasseria Pasqualone”, alle ore 12.00 il workshop “L’Unione europea e la sfida dei flussi migratori” nel corso del quale è atteso l’intervento di Flavia Monceri dell’Università del Molise sulla Pianificazione strategica: politiche di sviluppo rurale e politiche migratorie; e quello di Loredana Costa, Presidente dell’Associazione “dalla parte degli ultimi”. Alle 15.30 inizierà il workshop “La sfida dell’accoglienza dei migranti nei paesi partner” al quale prenderanno parte il Comune di Agia (Grecia), il Comune de La Palma del Condado (Spagna), l’Associazione sportiva Miedzyszkolny Ring Sikorski Stalowa Wola (Polonia), il Comune di Chapelle-lez-Herlaimont (Belgio), il Comune di Riccia (Italia). A seguire prenderà il via “Knowledge café – Proposte di progetto Family to family da poter implementare nei paesi partner e in Europa”, nel corso del quale avverrà la presentazione dei progetti ideati. Considerata l’importanza dell’evento, si chiede alle Redazioni giornalistiche di presenziare alla firma del protocollo.

11 / 07 / 2018

Ultimi aggiornamenti


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/o, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE quotidiano DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer. Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri.

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Maurizio Barba, Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Monica Corda. Leonora Faccio,

STAGISTI edizione precedente: Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo-Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. Tutor: Annarita Guidi.

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziario ufficiale del progetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", cheraccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore. Il giornale on line degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti. Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione. Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professionidel web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e suSKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che..scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina . La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it - di Mina Cappussi - email: minacappussi@gmail.com

testata giornalistica on-line con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10