Concorso Banca d’Italia. Domande entro il 18 giugno per diplomati e laureati.

Notizie Nazionali

E’ stato pubblicato il bando di Concorso Banca d’Italia 2020 per 105 diplomati e laureati, la domanda di partecipazione alle prove va presentata solo ed esclusivamente in modalità telematica attraverso la pagina del sito della Banca d’Italia entro le ore 16.00 del 18 giugno 2020. Il candidato può presentare la domanda di partecipazione al concorso per uno solo dei profili indicati nel bando.

(UMDI-UNMONDODITALIANI) L’anno in corso riserva molte opportunità per chi vuole lavorare nel settore del pubblico. Il Sindacato della Banca d’Italia, meglio conosciuto come Falbi, aveva già comunicato l’avviamento di nuove procedure assunzionali per assistenti ed esperti, è stato pubblicato il bando di Concorso Banca d’Italia 2020 per 105 diplomati e laureati. Le candidature per il concorso alla Banca d’Italia vanno presentate entro le ore 16.00 del 18 giugno 2020. La domanda di partecipazione alle prove va presentata solo ed esclusivamente in modalità telematica attraverso la pagina del sito della Banca d’Italia. In particolare bisogna accedere all’area riservata del concorso inserendo le credenziali previa registrazione. Sul sito della Banca d’Italia è disponibile il banco con i requisiti di partecipazione e di assunzione, che chiama in causa laureati triennali e diplomati per l’assunzione a tempo indeterminato. Il Sindacato ha manifestato interesse per l’avviamento di nuovi concorsi pubblici per le seguenti figure e numero di posti: 10 Assistenti, profilo amministrativo, con orientamento nelle discipline economiche; 10 Assistenti, profilo amministrativo, con orientamento nelle discipline giuridiche; 20 Assistenti, profilo amministrativo, con orientamento nelle discipline statistiche; 25 Assistenti, profilo tecnico, con orientamento nel campo dell’ICT1; 40 Vice assistenti, profilo amministrativo, non sono inclusi i 7 posti per progettisti grafici. Il candidato può presentare la domanda di partecipazione al concorso per uno solo dei profili indicati nel bando e nel caso di più domande presentate dallo stesso individuo verrà presa in considerazione solo l’ultima inviata. Il concorso alla Banca d’Italia prevede delle prove che andranno a selezionare i profili previsti dal bando. Prima di tutto, sulla base delle domande inviate e dei titoli posseduti, i candidati vengono inseriti in una graduatoria che determina pertanto una prima scrematura e successivamente verranno convocati per la prova scritta attraverso la pubblicazione entro il 15 luglio 2020 del diario delle prove nella quarta serie speciale Esami e Concorsi della Gazzetta Ufficiale. La prova scritta per i primi 4 profili che stanno sopra indicati consiste in tre quesiti a risposta sintetica sulle materie indicate nei programmi d’esame e di un breve elaborato in lingua inglese su argomenti di attualità sociale ed economica. Per l’ultimo profilo, quello da vice assistente amministrativo invece, la prova scritta consiste in 100 quesiti a risposta multipla sulle materie specificate nel bando. Per tutti i profili la prova orale consiste in un colloquio sulle materie della prova scritta e in una conversazione in lingua inglese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *