A Lot Like Love – Sballati d’amore al Cineforum UMDI a Bojano

Notizie Locali

Una commedia romantica in grado di farci mettere nei panni dei protagonisti, cambiare finale e immaginarci pubblicitari, per promuovere il film in modo efficace ed efficiente. A Lot Like Love – Sballati d’amore è stato un’introspezione creativa nel mondo del tempo e dell’amore.

(UMDI-UNMONDODITALIANI) Un altro successo per il Cineforum UMDI Place of Ideas, che si è tenuto il 3 settembre 2019 nella sede della redazione del quotidiano internazionale Un Mondo d’Italiani, a Bojano. Un appuntamento settimanale che è diventato consuetudine per tutti gli appassionati di cinema. L’evento è organizzato dal quotidiano internazionale UMDI UN MONDO D’ITALIANI diretto da Mina Cappussi, dal Centro Studi Agorà per Molise Noblesse, Movimento per la Grande Bellezza, Casa Molise,  Ippocrates, Servizio Civile Universale, Borghi della Salute, Borghi d’Eccellenza. L’attenzione, questo mese, è tutta focalizzata sull’amore e i suoi tempi, senza ragione per la logica umana, razionali per il cuore. I temi del film A Lot Like Love – Sballati d’amore sono stati i protagonisti del dibattito; una commedia romantica del 2005 diretta da Nigel Cole, che racconta la storia di Emily e Oliver, che impiegheranno sette anni per trovarsi e ritrovarsi, anni durante i quali saranno più le volte che si perderanno, cambieranno strada, persone, abitudini, persino lavoro, entrambi incapaci di prendersi sul serio.

IL DIBATTITO

A Lot Like Love è stata un’introspezione creativa. Il Cineforum Place of Ideas, d’altronde, nasce dalla voglia di far conoscere alle persone il mondo del cinema e non solo; parlando di film di forte  impatto emotivo e culturale, mai scontati, e in grado di spostare dal nostro punto di vista per dare campo fertile a riflessioni sulla realtà che ci circonda; proprio questo è successo quando tutti i partecipanti si sono riuniti in cerchio; ognuno ha manifestato la propria impressione, portando alla luce temi differenti sotto la guida dei conduttori. Paolo Monaco e Kaory Ruggeri, dopo aver presentato in breve il film, hanno chiesto: “E voi, cosa avreste fatto nei panni di Oliver?”, facendo riferimento ad una scena del film, la cruciale, quando il protagonista maschile (Oliver – interpretato da Ashton Kutcher) capisce di amare Emily e le dedica una stonata serenata, intonando I’ll Be There For You dei Bon Jovi, gruppo preferito di lei. Le risposte, tutte più o meno simili: “Io avrei provato imbarazzo”, “Sarei stato zitto, poi scappato”, tranne qualche dissonante “Non avrei fatto nulla per la vergogna”. Altro giro, altra corsa, in questo caso domanda, e tutti i presenti si sono calati nei panni di un pubblicitario, e hanno immaginato una promozione efficace ed efficiente, che avrebbe dovuto invogliare le persone a vedere il film… Impresa più o meno riuscita!

 

CONCLUSIONE

Tra riflessioni più timide e riservate, a quelle più audaci, le conclusioni sono state positive, riscontrando un ottimo feedback da parte dei partecipanti che hanno proposto il dibattito. Il Cineforum UMDI Place of Ideas è nato proprio dalla voglia di infondere, nelle persone che vi prendono parte, la consapevolezza dei falsi miti, canoni e “specchi per allodole” che ci propina continuamente la società, attraverso i media, la pubblicità, certa politica populista. Il Cineforum UMDI è quindi un evento settimanale da non perdere, che omaggia il grande cinema dando la libertà di esprimere la propria opinione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *