portici-carta

2 km di libri, una strada speciale passeggia tra la cultura. Week end a Torino per Portici di Carta, VII edizione

Articoli Old

2 km di libri sotto i portici del centro storico di Torino, una passeggiata per le “vie del libro”. La VII edizione di “Portici di Carta” in memoria dello scrittore piemontese Beppe Fenoglio, a 50 anni dalla sua scomparsa. Mostre e presentazioni di libri, esibizioni teatrali, concerti musicali, maitres chocolatiers, fiabe per bambini e vetrine di cultura saranno i protagonisti del primo weekend torinese di ottobre. Amanti della lettura, scrittori, lettori e curiosi non perderanno l’appuntamento con il sapere.

Una strada di libri, romanzi, saggi, avventure, poesie a tappezzare una passeggiata speciale dove Via della Storia Locale si trova all’incrocio con via delle Arti, a pochi passi da Via dei Ragazzi, dopo aver attraversato piazza delle Culture Orientali, parallelamente a via della Spiritualità. Sabato 5 e domenica 6 ottobre gli amanti della lettura non potranno perdere la nuova attesa edizione di “Portici di Carta”. La manifestazione promossa dal Comune di Torino e dal Salone internazionale del libro consentirà di percorrere 2 km di libri sotto i portici del centro storico della città. Una passeggiata che attraverserà varie “ vie del libro” per quante saranno le tematiche: “via delle arti”, “via della storia e della società”, “via della storia locale” ,”via delle scienze e della tecnologia”, ”via dei ragazzi”, ”via del gusto”, ”via dei saggi”, ”via della letteratura al femminile”, ”via delle culture orientali”, ”via della spiritualità”, ”via delle lingue”, e non solo. Al festival della cultura prenderanno parte oltre 100 librerie e molti scrittori che si dedicheranno alla presentazione delle loro opere. L’edizione di quest’anno è dedicata allo scrittore piemontese Beppe Fenoglio per i 50 anni della sua scomparsa. Come ogni anno “Portici di Carta” dedica i due giorni ad un grande della letteratura italiana realizzando mostre dei suoi libri, tenendo dibattiti in suo onore e ascoltando le testimonianze di persone che gli erano vicine. Nelle opere del narratore novecentesco di Alba ci si imbatte nel tema della Resistenza italiana, attraverso vite e lotte dei partigiani racconta la guerra. A 50 anni dalla precoce morte “Portici di Carta” dedica la sua VII edizione alla memoria dello scrittore. Per citare alcune tra le sue opere: ”Il partigiano Jonny” (da cui è stato tratto il film omonimo) , ”Primavera di bellezza”, ”Una questione privata”, ”I ventitré giorni della città di Alba”, ”L’imboscata”, ”Un giorno di fuoco”, ”La paga del sabato”, ”La malora”, ”Una crociera agli antipodi e altri racconti fantastici”, ”Epigrammi”. Esibizioni teatrali e concerti musicali accompagneranno la lunga passeggiata per la libreria all’aperto. I maitres chocolatiers con le loro miscele di cioccolato proporranno dolci assaggi tra la cultura e i bambini potranno ascoltare la lettura di fiabe ed intrattenersi in tante attività a loro dedicate. Anche le vetrine dei vari negozi sotto i portici tra abiti, gioielli e dolci proporranno libri, immagini e foto di scrittori famosi. Un weekend di 2 km a tutta cultura per soddisfare tutti i gusti e tutte le età. “Il senso del libro, le capacità di usare il libro come strumento per conoscere il mondo, per conquistare la realtà, per crescere”– Gianni Rodari, “Il cane di Magonza”.

di Francesca Cerasuolo

Redazione Umdi Luana

sono di San Polo Matese ed ho 28 anni. Nella vita sono mamma a tempo pieno di un bambino di 3 anni e mezzo! Sono diplomata in Scienze Sociali, e iscritta al terzo anno di Lettere e Beni Culturali. Amo la natura, e il periodo primaverile è il mio preferito. Ho molti hobby, di fatti lavoro ad uncinetto, punto croce e pannolenci! Sono appassionata di arte, e ammiro in particolar modo Canova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *