Lino Zani in Molise, ambasciatore delle Montagne nel Mondo in una regione ricca di biodiversità

Ambiente

Gioia e voglia di partecipare, in onore dell’arrivo in Molise di Lino Zani, ambasciatore delle montagne nel mondo. Una immagine, quella del Molise non scalfita dal tempo, che gode di biodiversità e bellezza mozzafiato

(UMDI-UNMONDODITALIANI) Campitello Matese e Campitello di Roccamandolfi, due identità vere, due identità diverse, due identità di una bellezza più unica che rara. Un Molise fiorente e ricco di bellezze da mostrare al mondo orgogliosamente; questo sarà l’inizio di una nuova voglia di essere in prima linea, di essere partecipi alle sorti del nostroMolise, che sia l’inizio di una vera rinascita. Lino Zani, ambasciatore delle Montagne nel Mondo, arriva in Molise e, scopre di essere in paradiso. “Una immagine – annuncia Maurizio Varriano coordinatore nazionale dei Borghi d’Eccellenza non scalfita dal tempo, il Molise gode di biodiversità e bellezza mozzafiato. E così, oltre le trombe della politica che conta, il 26 e 27 luglio, si son suonati strumenti che hanno messo in piedi una vera orchestra. Si, trionfalismi e gioie colorate di voglia di primo piano sono stati offuscati, finalmente, dalla voglia di partecipazione e dalla stessa che dal basso ha reso unici due giorni memorabili per la nostra montagna. Insieme ad onorare un grande ambasciatore, Lino Zani, insieme per onorare la montagna molisana che vive agonia e disinnamoramento perenne. Dal CAI, alle guide alpine, alla Fisi, ai maestri di sci, agli operatori, (non tutti per verità), al Soccorso Alpino, agli sportivi della montagna, a camminatori, escursionisti, amici, tutti insieme per far grande e dimostrare la vera identità molisana”.

Il Molise non esiste

“Che la politica ascolti e faccia tesoro – conclude Maurizio Varriano – di quanto la “bassa” molisana ha mostrato”. Esserci quanto occorre esserci. Personalismi, voglia di rotture, arrivismi ma soprattutto autoreferenzialità siano gettate via e, con l’esempio di decine di animatori veri, sia l’unico vero carburante a portar in alto una regione bellissima. Anche per questo, caro Lino, grazie, sei stato più di una Ambasciatore, sei stato “Molisano”. Il Molise esiste, facciamolo vivere senza slogan ma con i fatti.

Molise Noblesse: il Molise esiste ed è nobile

D’altronde sul filo conduttore del doodle virale “Il Molise non esiste” si innesta Molise Noblesse, Movimento per la Grande Bellezza di una piccola regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *