Zero cani in canile. Si può fare. L'esempio di Vieste

di Michele De Nicola -

Il 15 febbraio alle ore 16, con il patrocinio dell’Assessorato alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale, sarà presentato in anteprima nazionale a Roma in Campidoglio, presso la Sala Piccola Protomoteca, il progetto Zero cani in canile

(UMDI – UNMONDODITALIANI) Sarà presentato a Roma, con ingresso aperto a tutti, il 15 febbraio alle ore 16 presso la Piccola Protomoteca in Campidoglio il progetto di lotta al randagismo “Zero cani in canile”, nato a Vieste, in sperimentazione nella provincia di Foggia ed oramai conosciuto in tutta Italia. Il progetto, con azioni mirate, ha portato la città di Vieste, che per prima lo ha applicato, a debellare il randagismo e a non avere più bisogno di canili. Così gli animali da peso sono diventati una risorsa importante: i volontari svolgono attività con anziani, disabili e scuole. Il progetto è adattabile a tutte le realtà e prevede una conversione dei canili in oasi che puntano, per le loro entrate economiche, sempre più ad offrire servizi ai privati (asili per cani, dog sitting, ecc.) e sempre meno sulle risorse economiche pubbliche. Con un'adeguata pianificazione nel giro di 5 anni i risultati possono diventare importanti. Ecco il programma: alle ore 16:00, i saluti delle autorità locali: Giuseppina Montanari, Assessore alla Sostenibilità ambientale e Daniele Diaco, Presidente Commissione Ambiente, Edgar Meyer, Referente Benessere animale ed Assessorato alla Sostenibilità Ambientale. Interverranno: Rosalba Matassa della Direzione promozione tutela ambientale e benessere animali: Il Randagismo, azioni di contrasto e prevenzione,Giuseppe Nobiletti, Sindaco di Vieste: i benefici per gli enti pubblici dell'applicazione del progetto Zero cani in canile, Michele Pezone, LNDC: il ruolo delle associazioni nella promozione delle adozioni, Chiara Valentino, Ass. Amici di Balto - CPPAFG: come convertire i canili in oasi senza gabbie, Francesca Toto, Esperta marketing territoriale e ideatrice del progetto Zero cani in canile: il randagismo da peso a risorsa sociale ed economica, Nicoletta Pagano, Presidente LNDC Vieste sez. Orta Nova: Presentazione anteprima nazionale videoclip LNDC "Vieste città Animal friendly", Giacomo Lucchetti, motociclista: progetto Cuori in corsa e Zero Cani in Canile, l'importanza di fare rete, il question time che si svolgerà nel Comune di Vieste, Assessorato alla sostenibilità ambientale per il Progetto Il randagismo da peso a risorsa sociale ed economica.

L'IDEA

Il progetto è stato ideato da Francesca Toto, esperta di marketing territoriale ed applicato con successo dal gruppo dei volontari della Lega Nazionale per la Difesa del cane di Vieste. In 7 anni ha visto l’abbattimento del fenomeno randagismo e relativi costi in favore di uno sviluppo economico e turistico Animal friendly, senza precedenti: strutture turistiche, ristoranti, bar, lidi, cinoanimatori della FISC, cani bagnini SCISAR, escursioni, percorsi trekking e anche una gelateria per cani, che lo scorso anno fece parlare di Vieste anche all’estero.

13 / 02 / 2018

Ultimi aggiornamenti


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/o, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE quotidiano DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer. Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri.

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Maurizio Barba, Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Monica Corda. Leonora Faccio,

STAGISTI edizione precedente: Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo-Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. Tutor: Annarita Guidi.

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziario ufficiale del progetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", cheraccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore. Il giornale on line degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti. Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione. Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professionidel web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e suSKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che..scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina . La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it - di Mina Cappussi - email: minacappussi@gmail.com

testata giornalistica on-line con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10