Una giornata in Val di Zena alla scoperta del contrafforte pliocenico

di Romina Nocera -

Arenarie di vario tipo, piccoli fossili pliocenici su vedute sempre diverse e molto emozionanti nel trekking geologico dal borgo di Tàzzola alla vetta del Monte delle Formiche con ritorno ad anello attraverso splendide vedute sulle valli di Zena e Idice

(UMDI-UNMONDODITALIANI) Trekking geologico dal borgo di Tàzzola alla vetta del Monte delle Formiche con ritorno ad anello attraverso splendide vedute sulle valli di Zena e Idice in un paesaggio caratterizzato dalle rupi del contrafforte pliocenico e dalla costante presenza del Monte delle Formiche e del suo importante santuario. Dal centro del piccolo borgo di Tàzzola ci si incammina in direzione del Monte delle Formiche attraverso una rete di sentieri poco conosciuti. L’aspetto dominante dell’itinerario saranno le caratteristiche geologiche: scopriremo infatti arenarie di vario tipo, piccoli fossili pliocenici e varcando più volte lo spartiacque fra Zena e Idice ci affacceremo su vedute sempre diverse e molto emozionanti. Costeggiando l’imponente parete del Monte delle Formiche avremo modo di “analizzare”, ammirandone le stratificazioni e le inclusioni fossili, un imponente masso distaccatosi in tempi remoti. Proseguiremo poi verso il santuario dove la geologia cederà il posto alla storia e ai miti: conosceremo le vicende dell’ultimo eremita che ha abitato il monte, scopriremo il piccolo cimitero in cui riposa Luigi Fantini - il celebre geologo, esploratore, fotografo e speleologo bolognese - ed infine il mistero delle formiche alate che attraversano l’Europa per il loro ultimo volo nuziale. Qui infatti ad ogni settembre si assiste all’arrivo degli sciami di formiche che hanno contribuito all’importanza religiosa del luogo già da tempi precristiani. Lasciati alle spalle Monte e Santuario rientreremo per altri boschi e sentieri verso Tàzzola concludendo l’itinerario con la vista al piccolo Museo dei Botroidi dove, grazie al lavoro dell’Associazione del Parco Museale Val di Zena, toccheremo con mano tutti i minerali presenti, fra cui i bellissimi botroidi scoperti e raccolti dallo stesso Fantini attraverso un’esperienza tattile capace di farci innamorare della geologia.

04 / 07 / 2018

Ultimi aggiornamenti


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/o, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE quotidiano DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer. Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri.

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Maurizio Barba, Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Monica Corda. Leonora Faccio,

STAGISTI edizione precedente: Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo-Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. Tutor: Annarita Guidi.

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziario ufficiale del progetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", cheraccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore. Il giornale on line degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti. Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione. Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professionidel web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e suSKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che..scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina . La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it - di Mina Cappussi - email: minacappussi@gmail.com

testata giornalistica on-line con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10