Trapiantati e affetti da malattie rare. Stanziati i fondi in Molise

di Redaz.UMDI -

I Consiglieri di Orgoglio Molise Gianluca Cefaratti e Paola Matteo in mattinata, in Consiglio Regionale, hanno ottenuto l'approvazione unanime di una proposta riguardante lo stanziamento di fondi regionali nei confonti di soggetti trapiantati o in attesa di trapianto affetti da patologie rare, non trattabili nelle strutture sanitarie della Regione Molise

(UMDI-UNMONDODITALIANI) Approvato all’unanimità stamattina, in Consiglio Regionale, l’ordine del giorno presentato dai consiglieri di “Orgoglio Molise” Gianluca Cefaratti e Paola Matteo. La proposta riguarda lo “Stanziamento di fondi regionali a favore di soggetti trapiantati o in attesa di trapianto affetti da patologie gravi o affetti da patologie rare, non trattabili nelle strutture sanitarie della Regione Molise”. I due consiglieri regionali hanno richiesto un impegno, accolto dal Consiglio, al Presidente Toma e alla Giunta Regionale, ad effettuare una variazione al bilancio 2019 per un incremento dei fondi, al fine di consentire all’Asrem di provvedere alla liquidazione delle somme spettanti a chi ne ha diritto. Secondo i dati Censis, a livello nazionale, sono circa 1,4 i milioni di italiani che si spostano per curarsi, non solo, sono 750 mila i ricoveri extraregionali con oltre 600 mila parenti o accompagnatori al seguito.

Diritto alla salute fondamentale

Il diritto alla salute è sacrosanto, le prestazioni ad alta complessità che vanno curate fuori regione devono essere garantite e per farlo è stato necessario incrementare i fondi. Curarsi fuori Regione è un diritto, e vale per qualsiasi tipo di patologia, ovviamente nel rispetto di determinati requisiti.

Gianluca Cefaratti interviene in aula

Abbiamo il dovere di essere al fianco delle persone che necessitano di cure adeguate, sgravandole delle spese che devono affrontare. I nuclei familiari, già provati dal punto di vista psicologico nel dover supportare un parente affetto da una grave patologia, necessitano di un aiuto concreto per sostenere spese per viaggi o degenze presso una struttura lontana dai confini molisani. Con questo ordine del giorno andiamo a garantire, in modo ancora più netto, un diritto ai nostri cittadini” – così il Consigliere Gianluca Cefaratti nel suo intervento in aula. Soddisfatti al termine della votazione i consiglieri di “Orgoglio Molise” ancora una volta in prima linea nelle tematiche sociali.

07 / 11 / 2019


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi5@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/o, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE quotidiano DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Andrea-de-Marco, Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer. Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri, Grazia-De-Gregorio, Samuele-Doganiero

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola (giornalista OdG)

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Maurizio Barba, Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Monica Corda. Leonora Faccio,

STAGISTI edizione precedente: Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo-Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. Tutor: Annarita Guidi.

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziario ufficiale del progetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", cheraccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore. Il giornale on line degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti. Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione. Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professionidel web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e suSKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che..scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina . La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it - di Mina Cappussi - email: minacappussi@gmail.com

testata giornalistica on-line con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10