TERME ROMANE A FROSINONE DA SALVAGUARDARE

di Simona Aiuti
A Frosinone è stato scoperto nel 2007 un vasto settore di un impianto termale, Scoperte terme romane a Frosinonerisalente fra il II ed il I secolo a.C. Ci troviamo, dunque, di fronte ad un sito archeologico d'importanza nazionale che va tutelato e che i cittadini della zona vogliono salvaguardare.
(UNMONDODITALIANI) Che l’Italia sia un museo archeologico a cielo aperto è innegabile e questo la pone in una situazione di fragilità, per via d'atti di vandalismo, spesso perpetrati da “tombaroli” capaci di qualunque nefandezza per arricchirsi, per questo le pene dovrebbero essere molto più severe al riguardo.
Purtroppo molti archeologi sono costretti a ricoprire di terra, sotterrare luoghi e mosaici di pregio per preservarli, anche per mancanza di fondi e anche per via di una burocrazia inutile e lenta che espone a rischi siti.
La Ciociaria è una terra antica e ricchissima dal punto di vista archeologico, infatti, laImpianto termale databile tra il II ed il I secolo a.C. progenitrice di questa civiltà dell'Italia centrale è la “regina guerriera Camilla”, citata da Virgilio nell’Eneide.
A Frosinone, a poca distanza, in un terreno nelle immediate vicinanze dell’antico percorso della Via Latina, nei pressi di Piazza De Matthaeis, è stato scoperto nel 2007 un vasto settore di un impianto termale, risalente fra il II ed il I secolo a.C.
Gran parte dei ritrovamenti archeologici è ricoperta da parcheggi sia pubblici che privati che pur avendone garantito la conservazione, dal dopoguerra in poi, hanno con palazzi e palazzine, derubato la comunità di un pezzo di storia, in buona parte irrecuperabile.
Considerando tale situazione del passato, in una città distrutta dalla seconda guerra mondiale, e dovuta anche ad una mancanza di senso civico dell’epoca, oggi, invece è importante constatare che moltissimi cittadini si sono associati, e con gran fervore cercano di strapapre al cemento e alle ruspe un pezzo di storia frusinate da conservare e tramandare Planimetria generalenon solo alle prossime generazioni, ma anche a chiunque voglia venire a Frosinone per fruirne.
Sembra che sia in movimento dinamico una imponente iniziativa finalizzata all’edificazione di un complesso polifunzionale “Residenza, commercio, Spazi pubblici”. Pur riconoscendo l’importanza di una crescita edilizia, riteniamo molto più importante salvaguardare ciò che ci appartiene.
E’ innegabile che ci troviamo di fronte ad un sito archeologico d'importanza nazionale che va tutelato. Sembra che ben ventidue associazioni cittadine supportate da archeologici e studiosi/esperti del settore hanno posto l’accento sulla necessità di apporre un vincolo archeologico, su un terreno che nasconde qualcosa che ci appartiene. I cittadini chiedono un vincolo, e poi anche un investimento corposo per creare un “percorso archeologico”.
E’ importante segnalare che a pochi metri da quest'impianto termale, c’è un anfiteatro molto bello di forma ellittica sommerso dai pilastri d'alcuni palazzi, e con tubature di scarico che n'offendono terribilmente la vista. Avendo perso quasi del tutto questo teatro, e molti altri reperti, i cittadini desiderano salvare queste terme per la comunità, e come dargli torto? E’ lecito ritenere che in quella zona c’era un foro, uno o più templi sotto l’asfalto e orribili parcheggi.
Le associazioni, a cui va un plauso per il coraggio, l’impegno e la gran voglia di riappropriarsi di una comune “identità territoriale e culturale”, desiderano impegno, trasparenza, investimenti, perché noi non siamo solo “il Colosseo”, ma siamo molto di più! L’arte in Ciociaria è molto importante, è una risorsa e una ricchezza che vanno salvaguardate da saccheggi di tombaroli, soprattutto con l’ausilio delle amministrazioni.
Insomma, i cittadini associati non vogliono saperne di ruspe, ma desiderano vedere al lavoro, degli archeologi con strumentazione adeguata per restituirci, ciò che nel tempo si è un po’ perduto.
® Riproduzione vietata. Consentita solo previa citazione della fonte. Tutti i diritti riservati
UN MONDO D'ITALIANI -- ITALIAN INTERNATIONAL DAILY MAGAZINE
www.dizionarioemigrazione.it
Agenzia Stampa, Casa Editrice, Giornale Quotidiano Internazionale, con sede a Bojano, a Roma (via Zanardelli, 36) e a Viedma, in Patagonia, già autorizzato nel 2006 dal Tribunale di Campobasso N.2/96, come edizione on line de “LA VOCE DEL POPOLO” e nel 2010 come e-magazine indipendente. Diretto da Mina Cappussi,diffuso in ogni angolo del pianeta in cui vi sia una comunità italiana, sede di STAGE FORMATIVI per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professioni del web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e su SKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA della Patagonia Argentina e all’emittente radiofonica pubblica del sud America, Radio Nacional.Nata come LRA, Estación de Radiodifusión del Estado, ha trasmesso per la prima volta il 6 Luglio 1937 dall’ufficio di Posta e Telegrafia nella città di Bs.As.Oggi è più conosciuta come Radio Nacional e trasmette da Viedma a Ushuaia, da Bs. As a Formosa; ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia su 93.5 FM
www.oraitalia.blogspot.com. Ora Italia el programa de radio de los italianos en la Patagonia. Producido y realizado por la Asociación Emiliano Romagnola de la Comarca Viedma Carmen de Patagones. En convenio con "Un Mondo di Italiani" el periodico online del Molise y con la "Radio Emilia Romagna" la radio de la Región en Podcast.
facebook: mina Cappussi – Mina Cappussi II – Mina Cappussi III – MINA CAPPUSSI FANS CLUB
Iscriviti al gruppo facebook: Un Mondo d’Italianihttp://www.facebook.com/group.php?gid=37063563859
IL FAN CLUB FACEBOOK:
Edita il PRIMO DIZIONARIO DELL’EMIGRAZIONE ITALIANA sotto l’egida del Ministero Affari Esteri e del Ministero dell’Istruzione.
mi dispiace, perdono, grazie, ti amo

03 / 05 / 2011


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi5@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/o, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE quotidiano DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Andrea-de-Marco, Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer. Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri, Grazia-De-Gregorio, Samuele-Doganiero

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola (giornalista OdG)

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Maurizio Barba, Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Monica Corda. Leonora Faccio,

STAGISTI edizione precedente: Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo-Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. Tutor: Annarita Guidi.

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziario ufficiale del progetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", cheraccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore. Il giornale on line degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti. Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione. Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professionidel web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e suSKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che..scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina . La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it - di Mina Cappussi - email: minacappussi@gmail.com

testata giornalistica on-line con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10