Tennis, Roland Garros: Fognini perde contro Zverev ed esce agli ottavi

di Andrea De Marco -

Nonostante un’ ottima partenza Fabio Fognini perde contro Zverev(numero 5 al Mondo) e dice addio al Roland Garros fermandosi agli ottavi di finale

(UMDI-UNMONDODITALIANI) Una sola ora di grande tennis non è stata sufficiente a Fabio Fognini per staccare Alexander Zverev e mettere una seria ipoteca sul passaggio del turno. Ai quarti di finale del Roland Garros ci va Alexander Zverev, numero 5 del mondo, che ha battuto il campione ligure rimontando e chiudendo in quattro set per 3-6 6-2 6-2 7-6. Eppure le premesse c’erano tutte: l’ottimo torneo fin qui disputato da Fognini e il tentennante cammino di Zverev concedevano all’azzurro discrete chance di mettere a segno il colpaccio.

Il match

E il campo lo ha ampiamente dimostrato. Aiutato da uno Zverev in linea con i giorni scorsi, Fognini ha iniziato il match di gran carriera, rispondendo bene, servendo meglio e mixando alla perfezione il ritmato scambio da fondo, con attacchi per chiudere il punto a rete. Fabio ha tenuto il primo turno di battuta recuperando da 0-40 e nel secondo game ha strappato la battuta a zero al rivale, aiutato da due doppi falli consecutivi del tedesco. Avanti 3-0, Fabio ha restituito il break perdendo a sua volta la battuta a zero con un doppio fallo di un paio di metri. Sul 4-3 Zverev ha ancora commesso due doppi falli di fila che hanno mandato Fabio a servire per il set. Le gambe dell’azzurro non hanno tremato e dopo 34 minuti Fabio era già avanti un set. Nel secondo il livello del tedesco si è alzato, ma Fabio era ancora ben presente dentro al match: nel quarto game il ligure ha salvato una palla break e sul 2-2 ha avuto per quattro volte la possibilità di fare il break. Sul primo Fognini ha commesso un errore con il dritto, sul secondo c’è stato l’ace di Zverev, sul terzo il passante del tedesco e sul quarto ancora l’ace di Zverev. L’azzurro non è riuscito a mandare in buca Zverev che si è salvato in un game di 22 punti sfruttando poi il calo mentale di Fabio che ha iniziato a battibeccare con l’angolo di Zverev. Il tedesco ha fatto il break che ha raddoppiato chiudendo il set per 6-2 e poi nel terzo set ha allungato nuovamente chiudendo ancora per 6-2. Dopo l’intervento del fisio, chiesto da Fabio per il problema muscolare alla gamba destra, nel quarto Fabio ha ritrovato la necessaria lucidità mentale per tornare a fare match pari con il tedesco. Il ligure ha concesso a Zverev due palle break pericolosissime nel secondo game del quarto set, poi dopo averle cancellate, tutto è filato liscio fino al 4 pari. Qui Fabio è arrivato alla palla break ma Zverev è stato micidiale e con il servizio ha negato la possibilità di Fognini di servire per il quinto set. Un’altra palla break Fabio l’ha avuto sul 5 pari, ma Zverev non ha mollato. Soluzione finale al tie break, deciso dal doppio fallo commesso da Fognini sul 3-2. Il tedesco è salito avanti 6-3, Fognini ha annullato i primi due match point al servizio, ma sul terzo ha sparato in tribuna l’ultimo dritto del match dopo 2 ore e 55 minuti di partita. Per Fabio 2 soli ace, 5 doppi falli, il 65% di prime con cui ha fatto il 70% dei punti, 41 vincenti, 53 errori gratuiti e 26 punti in 36 discese a rete. Zverev invece 14 ace, 12 doppi falli, il 70% di prime, 34 vincenti e 34 gratuiti e 28 punti a rete su 46 discese. Tradotto 137 punti per Zverev, 127 per Fognini. L’azzurro può ancora pensare di diventare numero 10 del mondo nel ranking di lunedì prossimo, ma il suo ingresso è legato ai risultati di Del Potro e Wawrinka. Fabio sarà top 10 se nel match in corso sul Mathieu il russo Karen Khachanov batterà Juan Martin Del Potro e se Wawrinka non vincerà il torneo.

Dichiarazioni di Fognini

La partita - ha raccontato Fabio in sala stampa - è girata per pochi punti. Sono arrivato fin lì, senza però andare oltre; lui ha servito sempre meglio e io non ho rischiato abbastanza. Peccato per le due palle break mancate nel quarto set; poi magari avrei perso al quinto ma chi lo sa. Il momento più difficile è stato tra la fine del secondo set e l’inizio del terzo; ho perso l’equilibro dell’incontro, non riuscivo più a spingere. Peccato, mi è mancata un po’ di fortuna, ma ho dimostrato che il livello del mio tennis è molto alto. Dopo la vittoria a Monte Carlo ho perso 3 match sulla terra contro giocatori nettamente più forti di me come Thiem, Tsitsipas e ora Zverev. Ora vado un po’ in vacanza, non giocherò i tornei su erba prima di Wimbledon ma andò a Londra una settimana prima. A Wimbledon ci tengo, è il torneo più importante del mondo e voglio fare bene”. L’azzurro può ancora pensare di diventare numero 10 del mondo nel ranking di lunedì prossimo, ma il suo ingresso è legato ai risultati di Del Potro e Wawrinka. Fabio sarà top 10 se nel match in corso sul Mathieu il russo Karen Khachanov batterà Juan Martin Del Potro e se Wawrinka non vincerà il torneo.

04 / 06 / 2019

Ultimi aggiornamenti


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi5@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/o, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE quotidiano DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Andrea-de-Marco, Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer. Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri, Grazia-De-Gregorio, Samuele-Doganiero

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola (giornalista OdG)

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Maurizio Barba, Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Monica Corda. Leonora Faccio,

STAGISTI edizione precedente: Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo-Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. Tutor: Annarita Guidi.

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziario ufficiale del progetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", cheraccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore. Il giornale on line degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti. Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione. Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professionidel web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e suSKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che..scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina . La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it - di Mina Cappussi - email: minacappussi@gmail.com

testata giornalistica on-line con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10