RoBolt, supereroe green a Milano, per il FuoriSalone

di Grazia De Gregorio -

Timberland e lo studio Giò Forma si uniscono in difesa dell'ambiente. RoBOTL è la maestosa ed imponente installazione alta sei metri in Piazza XXV Aprile. Un vero e proprio monito, volto a mostrare come scelte sbagliate, e la poca cura di gesti e comportamenti quotidiani, portino alla creazione di mostruosità, che stanno inquinando l’ecosistema.

(UMDI UNMONDODITALIANI) Indurre le persone a riflettere sulle opportunità del riciclo, tramite un'impressionante installazione alta sei metri: così nasce RoBOLT, supereroe della sostenibilità. La struttura è stata realizzata da Timberland in collaborazione con lo studio di Giò Forma. RoBOTL prende ispirazione da Rebotl, la nuova collezione footwear di Timberland, che partecipa per la terza volta alla Design Week, consolidando la sua presenza in Piazza XXV Aprile. Il noto brand si avvale della prestigiosa collaborazione del pluripremiato studio di Giò Forma (Cristiana PICCO, Claudio SANTUCCI e Florian BOJE), composto da designer, architetti e artisti. L'installazione alta 6 metri s'integra perfettamente con il concept di questa edizione di Brera Design District, Design your Life: unaprogettazione sostenibile e consapevole delle proprie scelte. Robotl è un supereroe, un’entità concepita e volta a mostrare come scelte sbagliate, e la poca cura di gesti e comportamenti quotidiani, porti a creare mostruosità, che stanno inquinando l’ecosistema. Attraverso la sua guida educativa, tutti noi, come Robotl, possiamo diventare dei supereroi sostenibilità. L’opera sarà realizzata nel corso delle prossime settimane a seguito di un’attenta e meticolosa ricerca di pezzi, scarti di produzione provenienti dall’industria del design, con l’intento di trasformare elementi inquinanti in qualcosa di significativo, perché dal riciclo nasca il riutilizzo e la sensibilizzazione al ridurre le fonti di inquinamento nelle azioni di ogni giorno. La presenza di monitor permetterà, oltre a trasmettere video educativi, interviste e racconti dei protagonisti del progetto. ''Utilizzando resti iconici, plastica e sprechi di produzione e scarti provenienti dall’industria del design italiano - afferma Giò Forma - creeremo un gigantesco Supereroe della sostenibilità per mostrare come i "dettagli" siano mostruosamente interessanti e come possano tornare a vivere in un'esperienza teatrale''.

TIMBERLAND: REBOLT

La nuova collezione brevettata di Timberland sarà lanciata in anteprima proprio in occasione del Salone del Mobile. Questa capsule collection è espressione della filosofia intrinseca nel DNA del brand, e di una mission costante in tema di sostenibilità e sviluppo di un prodotto, sempre più eco-sostenibile. REBOTL, la nuova collezione, combina filati riciclati leggeri e traspiranti con una suola prodotta con bottiglie di plastica. Realizzata con almeno il 40% di PET riciclato, contiene infatti l’equivalente da 6 a 8 bottiglie di plastica in ogni modello, e comprende 5 differenti proposte: tre oxford, una chukka e uno scarponcino alpine. Rebotl è solo uno degli interventi, che fanno parte di una mission più ampia del brand, il cui obiettivo è quello di diventare sempre più eco-sostenibile. Per quanto riguarda il prodotto, l’intento è quello di ridurre quasi completamente l’impatto ambientale dovuto a diverse produzioni; sul tema ambiente sarà invece sempre più forte l’impegno a favore del rimboschimento e della riappropriazione di aree verdi in città; in ambito comunità, si continuerà a coinvolgere il personale Timberland in iniziative di beneficienza: un intervento che va avanti da più di 25 anni con 40 ore dedicate per dipendente. Dal 2008 il brand ha riciclato 310 milioni di bottiglie di plastica, che hanno trovato nuova vita nella produzione delle calzature, e ha piantato quasi 10 milioni di alberi in tutto il mondo. Una strada in continua costruzione, che vedrà il brand fissare e raggiungere nuovi obiettivi, e impegnato a stabilire criteri per una moda sostenibile.

ROBOLT SUPEREROE

Il Supereroe RoBOTL percorrerà questa scia sostenibile anche nella fase finale attraverso lo smaltimento. Il medaglione appeso al collo diventerà invece un simbolo e un gadget per il pubblico, grazie alla RoBOTL RECYCLING STATION, dove chiunque potrà trasformare la propria bottiglia di plastica nel RoBOTL Medallion. Unitamente al gadget verrà consegnato il voucher per recarsi negli store di Corso Matteotti, Galleria San Carlo, Corso Buenos Aires, Piazza Portello, CityLife Shopping District e a fronte di un acquisto di una calzatura Rebotl, verrà data in regalo una bottiglia 24Bottles. Una collaborazione, che chiude perfettamente il cerchio di questo importante progetto. Un altro caso virtuoso, che vede nel design un approccio consapevole e orientato a risolvere problemi concreti, educare il consumatore, impattare meno sui costi energetici e ridurre l’inquinamento. Hydration by design questo il claim delle bottiglie 24Bottles realizzate in acciaio inossidabile 18/8, 100% carbon neutral e BPA-free, per garantire qualità, leggerezza e comfort, ma con attenzione allo stile. ''Con Robotl - dichiara Giò Forma - vogliamo dire ai designer giovani al salone, voi siete i trend setter, voi avete il futuro in mano, ricordatevelo, iniziate a pensare. L’installazione sembra quasi in movimento, come l'uomo di Boccioni, ed è così che bisogna guardare alla realtà.''

10 / 04 / 2019


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/o, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE quotidiano DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer. Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri.

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Maurizio Barba, Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Monica Corda. Leonora Faccio,

STAGISTI edizione precedente: Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo-Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. Tutor: Annarita Guidi.

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziario ufficiale del progetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", cheraccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore. Il giornale on line degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti. Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione. Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professionidel web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e suSKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che..scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina . La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it - di Mina Cappussi - email: minacappussi@gmail.com

testata giornalistica on-line con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10