‘NOSTALGIA’. LA STORIA DELL’EMIGRAZIONE A PASSO DI DANZA ‘TERRA NOSTRA’ DIRETTAMENTE DA MAR DEL PLATA, ARGENTINA. UNA HISTORIA PARA NO OLVIDAR

di Mina Cappussi -
IN MOLISE UN CORPO DI BALLO, DIRETTO DA VALERIA BRATTELLI, CROCEVIA DI CULTURE RAPPRESENTATE DALLA FUSIONE DEL TANGO ARGENTINO CON LE DANZE DELLA TRADIZIONE ITALIANA
Sono partiti dall’aeroporto di Buenos Aires questa mattina, provenienti per lo più da Mar del Plata. Tappa a Roma e poi direttamente in Molise, ospitati a Mafalda. Si tratta di Valeria Lujan Battelli, Cintia Paola Barragan, Jose Federico Manzo, Graciana Antonela Arias, Lucas Luis Paoli, Noelia Debora Varanini, Maria Amalia Ortiz, Nahir Magalì Panunzio, Maria Eugenia Manzo, Maria Florencia Manzo, Lucia Macarone, Noelia Izzi, Claudio Esteban Giordano. Fanno parte del corpo di ballo “Terra Nostra” dell’Associazione Mafaldese di Mar del Plata, in Argentina, presieduta da Angelo Palena, che porta in tournee in Italia, nel Molise, assieme a Marcelo Ranellucci, lo spettacolo “Nostalgia”, grazie ad un progetto che è stato finanziato dalla Presidenza della Giunta Regionale del Molise, Servizio Molisani nel Mondo, che fa capo al governatore della Regione, Michele Iorio.
Nostalgia - una historia para no olvidar - è uno spettacolo originale, nato dalla fusione del targo argentina con le danze tradizionali italiane e molisane. Coreografie incredibili, tecnicismo e carattere, ritmo e sincronismo: sono questi gli elementi di forza del balletto che ha portato Nostalgia al successo, grazie all’idea di ripercorrere l’esperienza dell’emigrazione, raccontandola con gli occhi di chi l’ha vissuta, ma dal punto di vista dell’arte, della musica, dello spettacolo che parlano un linguaggio universale fatto di segni e di simboli, tramandati attraverso la tradizione e riproposti in una chiave moderna che viene fuori dalla fusione di due mondi, quello italiano e quello argentino.
Esperienze a confronto, che si toccano e si compenetrano dando vita a nuove forme espressive. Sublime il tango dalla sensualità ruggente, mitigato, eppure a momenti rinvigorito dalla passione di chi ha lasciato la propria terra, portando con sé la forza degli antichi sanniti, il sacrificio, l’orgoglio, la tenacia delle genti del Molise. E’ un viaggio a ritroso nel tempo, questa proposta coreografica che arriva dal Sud America, che serve a spiegare il senso del distacco, la difesa delle proprie radici, il nuovo ancoraggio nel Paese d’adozione, l’azione alchemica compiuta dalle nuove generazioni, divise tra il retaggio ancestrale degli avi e il mondo che li ha accolti.
Nei passi di danza, in punta di piedi, la storia stessa dell’emigrazione si fa racconto doloroso ed esaltante, grazie a questi ragazzi che hanno saputo cogliere il nesso tra due culture come occasione di crescita e di stimolo.
Il gruppo Terra Nostra si è esibito nel corso della visita istituzionale che la Regione Molise, capitanata da Teresio Onorato, dirigente responsabile del Servizio Molisani nel Mondo, ha compiuto di recente in Argentina e nel Sud America, dove si è svolto il Consiglio dei Giovani Molisani nel Mondo. I ragazzi, 16 elementi, tra maschi e femmine, sono tutti originari di Mafalda ed è stata proprio l’Amministrazione del piccolo comune matesino ad offrirsi di ospitare i figli e i nipoti dei tanti mafaldesi partiti negli anni dell’emigrazione, coadiuvando l’azione del Servizio Regionale per i Molisani nel Mondo. La tournee si aprirà con l’esibizione a Duronia, in piazza San Marco, mercoledì 19 agosto. Il 21 agosto sarà la volta di Colli al Volturno (piazza R. Elena), il 22 agosto a Mafalda (piazza della Libertà), 23 agosto a Campobasso (piazza Prefettura), 25 agosto a Riccia, 27 agosto a Macchiagodena (piazza De Salvio), 29 agosto a Vastogirardi (borgo medioevale), 30 agosto a Castelpetroso (Auditorium Santuario Addolorata) e il 31 agosto a Isernia (piazza San Giuseppe Lavoratore – San Lazzaro).
El grupo de danzas italianas “Terra Nostra” tiene sus orìgenes en el ano 1991, cuando su creadora, Valeria Battelli junto a un grupo de ninas de raices italianas comenzaron a trasmitir a travès de sus coreografias todos sus conocimientos.
Comenzò a ver sus logos luego de un importante crecimiento hacia el ano 2001 cuando obtuvo su primer lugar en la etapa interregional de los Torneos Juveniles Bonaerenses representado al Partido de Gral.
Pueyrredòn (categoria danza internacionales), y el primer y segundo puesto en las Olimpiadas de Federacion de Sociedades Italianas de Mar del Plata y zona, en el ano 2001 y 2002.
Se presentaron en programas televisivos, eventos culturales d la ciudad de Mar del Plata, Necochea, Tandil, Buenos Aires, Mendoza y Rosario, siendo aplaudidos por los màs diversos pùblicos, logorando llevar las tradiciones italians con orgullo y buen gusto.
El grupo folclorico interpreta danzas tìpicas como tarantelas, mazurcas, quadriglias, polkas, como asì tambièn danzas contemporàneas, se encuentra integrado por jòvenes de ambos sexos con edades que van desde los 14 a los 26 anos.
Dall’Argentina, solo qualche mese fa, era arrivata anche la rappresentanza di calcio per un indimenticabile torneo guidato da Armando Manzo, dell’Unione Regionale del Molise di Mar del PLATA, nell’ambito di un progetto sportivo sempre finanziato dalla Regione Molise.
Per il momento tutte le altre iniziative sono ferme, dato che c’è una denuncia, presentata dal consigliere regnale del PD, Michele Petraroia, per il fatto che tutte queste attività siano state portate avanti in mancanza di approvazione del Piano Triennale che, a titolo di cronaca, ad oggi non è stato ancora approvato dal Consiglio Regionale del Molise. Per cui, se non si interverrà a stretto giro, l’azione del Servizio si interromperà del tutto, con gravi ripercussioni sui rapporti faticosamente riallacciati in questi ultimi tempi con i corregionali e le associazioni di italiani molisani nel mondo, in particolare sulle attività già realizzate, che devono essere liquidate, e soprattutto in quei paesi, come quelli dell’America Latina, dove l’Economia non consente iniziative che, di fatto, sono servite a mantenere viva la lingua, la cultura, le tradizioni dell’Italia e del Molise.
Sia Esteban Manzo che Armando Manzo sono stati ospiti, lo scorso giugno, del Consiglio dei Molisani nel Mondo, tenutosi a Campobasso dal 22 al 27 giugno.
UN MONDO D'ITALIANI -- ITALIAN INTERNATIONAL DAILY MAGAZINE
Il Giornale Quotidiano Internazionale diretto da Mina Cappussidiffuso in ogni angolo del pianeta in cui vi sia una comunità italiana,associato al quotidiano ORA ITALIA della Patagonia Argentina e all’emittente radiofonica pubblica del sud America, Radio Nacional. Nata come LRA, Estación de Radiodifusión del Estado, ha trasmesso per la prima volta il 6 Luglio 1937 dall’ufficio di Posta e Telegrafia nella città di Bs.As.Oggi è più conosciuta come Radio Nacional e trasmette da Viedma a Ushuaia, da Bs. As a Formosa; ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia su 93.5 FM
facebook: mina Cappussi
Iscriviti al gruppo facebook: Un Mondo d’Italiani
Skype: mina.cappussi
MySpace: mina cappussi

15 / 08 / 2009


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/o, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE quotidiano DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer. Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri.

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Maurizio Barba, Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Monica Corda. Leonora Faccio,

STAGISTI edizione precedente: Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo-Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. Tutor: Annarita Guidi.

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziario ufficiale del progetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", cheraccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore. Il giornale on line degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti. Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione. Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professionidel web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e suSKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che..scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina . La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it - di Mina Cappussi - email: minacappussi@gmail.com

testata giornalistica on-line con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10