Nadia Toffa è morta. La storica conduttrice de Le Iene si è spenta a 40 anni, uccisa dal cancro

di Sabina e Franco Iadarola –

Nadia Toffa è morta oggi, 13 agosto 2019 www.unmondoditaliani.comCancro. Una parola terribile con cui Nadia aveva imparato a convivere. Te ne sei andata in silenzio, lasciando un’aura profumata di lillà, l’immagine di un sorriso contagioso, di un’indole forte con il coraggio di denunciare. Il sorriso sempre sulle labbra, pure reduce da una chemio, da una radio, da giorni difficili di dolore e prostrazione. Wikipedia ha già aggiornato la data della morte, 13 agosto 2019. Il messaggio commosso su Instagram degli amici de Le Iene. Il diario su facebook. Il saluto di Mina Cappussi, direttore UMDI

(UMDI - UNMONDODITALIANI) - ROMA, 13 AGO – E’ morta Nadia Toffa. La storica conduttrice e inviata delle Iene ha perso la sua lunga, tenace, dignitosa battaglia contro il cancro. L’annuncio della dipartita è stato dato stamattina da parte dello staff della trasmissione tv sulle proprie pagine social. E Wikipedia ha già aggiornato la voce con la data terribile del 13 agosto 2019. Nata a Brescia il 10 giugno 1979, la Toffa ha raccontato con dovizia di particolari, giorno per giorno, la sua malattia sui social network, assurgendo a simbolo di forza e tenacia per molti malati. Il suo ultimo post su Instagram risale al primo luglio scorso, sorridente, assieme al suo cagnolino Totò, aveva lasciato questo messaggio: "Io e Totò unite contro l’afa! E dalle vostre parti come va? Vi bacio tutti tutti tutti". Ma è stato il suo ultimo bacio pubblico. Laureata in lettere con percorso storico-artistico all'Università di Firenze, Nadia aveva frequentato il Liceo classico Arnaldo a Brescia.

TUTTO E’ COMINCIATO A DICEMBRE

“In seguito ad un malore lo scorso dicembre sono stata operata d'urgenza - raccontava la giovane presentatrice nello studio di Silvia Toffanin a "Verissimo", lo scorso ottobre - Poi ho fatto la chemioterapia e la radioterapia. Sembrava tutto finito, ma a marzo durante un controllo, è arrivata la brutta notizia. Il cancro era tornato, e mi hanno operato nuovamente".

IL MESSAGGIO COMMOSSO DEI COLLEGHI DE LE IENE

"Hai combattuto a testa alta, col sorriso, con dignità e sfoderando tutta la tua forza, fino all'ultimo, fino a oggi", scrivono i colleghi della trasmissione Mediaset Le Iene sulla pagina Facebook. "Il destino, il karma, la sorte, la sfiga ha deciso di colpire proprio te, la nostra Toffa - prosegue il post - la più tosta di tutti. Sei riuscita a perdonare tutti, anche il fato, e forse anche il mostro contro cui hai combattuto senza sosta: il cancro. Non ci resta che sperare che tu sia riuscita a perdonare anche noi, che non siamo stati in grado di aiutarti quanto avremmo voluto. Ed ecco le Iene che piangono la loro dolce guerriera, inermi davanti a tutto il dolore e alla consapevolezza che solo il tuo sorriso potrebbe consolarci. Niente per noi sarà più come prima".

TELEVISIONE, GRANDE AMORE

Nadia Toffa era apparsa la prima volta in televisione all'età di 23 anni su Telesanterno, un'emittente televisiva locale, quattro anni per Retebrescia e finalmente nel 2009 diventa un'inviata del programma televisivo Le Iene. Tra i suoi servizi più celebri vi sono quelli durati tre mesi su presunte truffe compiute da farmacie ai danni del servizio sanitario nazionale (dove finisce a processo insieme ad altri per presunta diffamazione), sulla proliferazione delle sale slot machine, sullo smaltimento illegale dei rifiuti in Campania per mano della camorra, sul crescente tasso di tumori nel "triangolo della morte" tra Napoli e Caserta e sulla "terra dei veleni" a Crotone.

DUE LIBRi, PREMI, TALK SHOW

Il 2 aprile 2014 è uscito il suo libro “Quando il gioco si fa duro” sul fenomeno del gioco d’azzardo in Italia. Il 15 aprile 2015 ha vinto il primo premio nella sezione TV del Premio Internazionale Ischia di Giornalismo. Nell'autunno 2015 debutta alla conduzione con il talk show di Italia 1 Open Space, ideato dai produttori delle Iene, andato in onda in prima serata per quattro puntate. Inoltre dal 2016 affianca Pif e Geppi Cucciari alla conduzione di Le Iene, nella puntata infrasettimanale. Nell'autunno del 2016 torna alla conduzione del programma Le Iene, affiancando nella puntata infrasettimanale Matteo Viviani, Andrea Agresti, Paolo Calabresi e Giulio Golia. Nel 2018 il suo secondo e ultimo libro, “Fiorire d'inverno. La mia storia”, che racconta, per Mondadori, le vicende, la paura, il dolore, il coraggio, nella battaglia contro il cancro che l’ha uccisa

Dal 16 ottobre 2016 conduce la puntata domenicale, affiancando gli stessi colleghi alla conduzione. Il 21 novembre 2017 conduce un servizio su un presunto pericoloso esperimento nucleare tenuto nascosto nel laboratorio del Gran Sasso, servizio smentito e giudicato privo di fondamento dal mondo accademico. Il 20 febbraio 2018 il comune di Taranto le conferisce la cittadinanza onoraria. A giugno 2018 vince Premio Luchetta per un reportage, realizzato assieme a Marco Fubini, sulla prostituzione minorile nella periferia di Bari. Da settembre 2018 è alla conduzione de Le Iene con Nicola Savino.

IL MALORE, LA DIGNITA’, LA FORZA DI GRIDARLO

Il 2 dicembre 2017 ha avuto un malore durante un servizio a Trieste, e su allontana per qualche tempo dalla Tv. L'11 febbraio 2018 rivela, al ritorno alla conduzione del programma televisivo di Italia 1 Le Iene, che il malore era dovuto a un tumore. Il 13 ottobre 2018, ospite del programma televisivo Verissimo, annuncia di essere ancora affetta dal tumore, ricomparso nel marzo dello stesso anno.

IL SALUTO DEL DIRETTORE UMDI, MINA CAPPUSSI

Cara Nadia, te ne sei andata in silenzio, lasciando un’aura profumata di lillà, l’immagine di un sorriso contagioso, di un’indole forte con il coraggio di denunciare gli abusi, le ingiustizie, gli imbrogli della società. Ho conosciuto personalmente i tuoi colleghi, Giulio Golia, Remisceg: portano avanti un’azione di denuncia coraggiosa, che spesso ha la meglio sull’indolente burocrazia che ci circonda, su un sistema schizofrenico, su una giustizia ingiusta. Hai avuto troppa fiducia nella scienza, quella che ingabbia, tortura, umilia e annienta altri esseri in nome di un finto progresso, quella che si erge a detentrice assoluta del potere, quella che ha perso l’umiltà di riconoscersi piccola e inadatta a curare i mali del mondo, perché nessuna scienza può progredire se si fonda sul dolore di altri esseri. Ma tu hai creduto nella vita, cara Nadia, e la vita ha immortalato il tuo sorriso. Te ne sei andata come un fiore che appassisce al culmine della sua bellezza; proprio tu che avevi scritto “Fiorire d’inverno”, hai lasciato la vita nel tripudio dell’estate, bellissimo fiore troppo giovane per sfiorire…

13 / 08 / 2019


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi5@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/o, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE quotidiano DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Andrea-de-Marco, Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer. Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri, Grazia-De-Gregorio, Samuele-Doganiero

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola (giornalista OdG)

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Maurizio Barba, Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Monica Corda. Leonora Faccio,

STAGISTI edizione precedente: Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo-Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. Tutor: Annarita Guidi.

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziario ufficiale del progetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", cheraccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore. Il giornale on line degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti. Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione. Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professionidel web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e suSKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che..scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina . La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it - di Mina Cappussi - email: minacappussi@gmail.com

testata giornalistica on-line con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10