Luchino Visconti, il mito del Cinema italiano

di Simona Aiuti -

Affascinante, colto, di bella presenza e ricchissimo, il giovane Visconti fa strage di cuori. Oltre che di donne ma anche di uomini come il celebre fotografo Horst P. Horst. La luchino viscontisessualità, anche etero, nel cinema di Visconti non è mai oggetto di un discorso e fine della rappresentazione, ma è sempre e solo rappresentata per parlare di altri conflitti.

(UNMONDODITALIANI) Luchino Visconti nasce a Milano il 2 novembre 1906 da Giuseppe Visconti di Modrone e Carla Erba. Aristocrazia paterna e borghesia materna d’alta classe danno un’educazione molto rigida al rampollo, basti pensare che in casa aveva anche un teatro, privilegio dei “Conti”.

Il legame più profondo è quello con la madre coltissima, che lo formerà nell’estetica sofisticata ed elegante per sempre. Difficile e complesso sarà crescere però con una madre mussoliniana e un padre antifascista, ai quali però era legatissimo.

Allevatore di cavalli di fama internazionale, esteta assoluto, preso dalla scrittura, dallahorst, il suo amore musica, va verso il cinema in modo naturale nella Parigi degli anni '30 restandone assolutamente influenzato.

Affascinante, colto, di bella presenza e ricchissimo, il giovane Visconti fa strage di cuori. Oltre che di donne ma anche di uomini come il celebre fotografo Horst P. Horst, darà scandalo da Parigi a Roma per gli anni a venire.

Ma Visconti negli anni 30’ è ancora molto riservato sulle sue inclinazioni sessuali e tenterà a lungo di tenere nascosto il suo rapporto con Horst: temendo i giudizi della società, disagio nei confronti di un'omosessualità che per qualche tempo lui confuterà frequentando anche donne.

Sarà proprio a Parigi che aderirà in modo pieno al comunismo, e a partecipare attivamente alla resistenza antifascista negli anni della guerra, fuggendo per i tetti di Roma inseguito dai fascisti, tuttavia Togliatti e gli altri non compresero appieno quel genio che egli era e si sentivano imbarazzati da un intellettuale gay, che pure dava lustro all’Italia e al Cinema nostrano.

ossessioneNel 1943 dirigerà Ossessione, un film che, nutrendosi della cultura assorbita in Francia, anticiperà di cinque anni il neorealismo e nel personaggio dello Spagnolo lascerà trapelare già un primo cenno di seduzione omosessuale nei confronti del protagonista, interpretato da Massimo Girotti. E' anche a forza di scandali che Visconti si farà un nome. I suoi lavori, del resto, suscitano ancora divisioni e polemiche, anche politiche. Così è per La terra trema davvero neorealista e poi sarà un assoluto trionfo Bellissima con una strepitosa Anna Magnani.

Negli anni d’oro del Cinema, con l'aiuto tra gli altri della fedele Suso Cecchi D'Amico, arrivano capolavori come Senso, un trionfo di estetica estrema e raffinata cui parteciperà anche l’aiuto regista Franco Zeffirelli. Un altro capolavoro sarà Rocco e i suoi fratelli, e fondamentali le collaborazioni della diva del momento che adorava in teatro, ovvero Mariabellissima con anna magnani Callas.

Di sé diceva d’essere un decadente, cosa che lo rendeva fiero e felice.

Già con Il gattopardo e sempre più con le opere successive, i film di Visconti assumono l'aspetto di grandi affreschi che celebravano un’epoca finita, sontuosi requiem di epopee in cui si canta la fine d'intere stagioni e classi sociali, senza che il posto lasciato libero da ciò che decade sia occupato da nuove realtà vitali.

Visconti si rivolge anche all’arte intramontabile di D'Annunzio per L'innocente (1975), il suo ultimo film, girato in condizioni proibitive dalla malattia che lo porterà alla morte il 17 marzo 1976, prima d’averne finito il montaggio.

In termini generali si deve tenere presente che la sessualità, anche etero, nel cinema di una scena de il gattopardoVisconti non è mai oggetto di un discorso e fine della rappresentazione, ma è sempre e solo il luogo di drammatizzazione dei conflitti individuali e in particolare intrafamiliari, che a loro volta riflettono conflitti storici e condizionamenti sociali. In altre parole, non si parla di sessualità, ma essa è rappresentata per significare altro, ovvero espediente narrativo per riflettere una luce particolare su alcuni temi che, interessano il regista, quali la decadenza storica e sociale, il disfacimento dell’aristocrazia di cui era parte, e dei suoi valori, la dissoluzione dei nuclei familiari.

Cala il sipario con un maestro del Cinema tra i più colti e raffinati.

® Riproduzione vietata. Consentita solo previa citazione della fonte. Tutti i diritti riservati

UN MONDO D'ITALIANI -- ITALIAN INTERNATIONAL DAILY MAGAZINE

www.unmondoditaliani.com

www.dizionarioemigrazione.it

Agenzia Stampa, Casa Editrice, Giornale Quotidiano Internazionale, con sede a Bojano, a Roma (via Zanardelli, 36) e aUMDI unmondoditaliani.com quotidiano internazionale Viedma, in Patagonia, già autorizzato nel 2006 dal Tribunale di Campobasso N.2/96, come edizione on line de “LA VOCE DEL POPOLO” e nel 2010 come e-magazine indipendente. Diretto da Mina Cappussi,diffuso in ogni angolo del pianeta in cui vi sia una comunità italiana, sede di STAGE FORMATIVI per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professioni del web, del cinema e della televisione, associato al quotidiano ORA ITALIA della Patagonia Argentina e all’emittente radiofonica pubblica del sud America, Radio Nacional, chetrasmette da Viedma a Ushuaia, da Bs. As a Formosa; ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia su 93.5 FM

www.oraitalia.blogspot.com. Ora Italia el programa de radio de los italianos en la Patagonia. Producido y realizado por la Asociación Emiliano Romagnola de la Comarca Viedma Carmen de Patagones. En convenio con "Un Mondo di Italiani" el periodico online del Molise y con la "Radio Emilia Romagna" la radio de la Región en Podcast.

scrivi a minacappussi@gmail.com

facebook: mina Cappussi – Mina Cappussi II – Mina Cappussi III – MINA CAPPUSSI FANS CLUB

Iscriviti al gruppo facebook: Un Mondo d’Italianihttp://www.facebook.com/group.php?gid=37063563859

IL FAN CLUB FACEBOOK:

http://www.facebook.com/mina.cappussi#!/pages/MINA-CAPPUSSI-FANS-CLUB/115534231816194?ref=sgm

Edita il PRIMO DIZIONARIO DELL’EMIGRAZIONE ITALIANA sotto l’egida del Ministero Affari Esteri e del Ministero dell’Istruzione.

mi dispiace, perdono, grazie, ti amo


12 / 08 / 2011


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/o, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE quotidiano DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer. Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri.

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Maurizio Barba, Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Monica Corda. Leonora Faccio,

STAGISTI edizione precedente: Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo-Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. Tutor: Annarita Guidi.

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziario ufficiale del progetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", cheraccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore. Il giornale on line degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti. Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione. Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professionidel web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e suSKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che..scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina . La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it - di Mina Cappussi - email: minacappussi@gmail.com

testata giornalistica on-line con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10