LEGGE SULL’EDITORIA. IL MOLISE SI FERMA ALLA CARTA STAMPATA. POSIZIONI ANACRONISTICHE E RIDUTTIVE DELL’ORGANO REGIONALE

D’ALETE HA RICORDATO CHE L’INFORMAZIONE NON SI FERMA ALLA CARTA STAMPATA. ESCLUSI I GIORNALI ON LINE, CHE DA SOLI DECUPLICANO IL NUMERO DEI LETTORI DEI GIORNALI TRADIZIONALI
Si arrocca su posizioni anacronistiche e riduttive il Consiglio Regionale del Molise, che oggi ha discusso la Proposta di Legge n.76, d’iniziativa della Giunta Regionale, concernente: “Misure urgenti a sostegno degli editori molisani operanti nel settore della carta stampata”, parzialmente esaminata nelle sedute del 5 agosto, del 15 settembre e del 1 ottobre 2009”, dimenticando che l’informazione non può ridursi alla carta stampata e che ci sono fior di testate, a cominciare dal New York Times, che hanno fatto della sezione on line il punto forte della programmazione, contrastando così l’innegabile crisi del settore.
Il Presidente del Consiglio, Michele Picciano, ha comunicato che il Presidente della Giunta Michele Iorio auspica l’approvazione della legge con larga condivisione e per consentire uno scambio d’opinioni in merito ha sospeso brevemente la seduta.
Alla ripresa dei lavori il relatore sul provvedimento, Consigliere Salvatore Muccilli, ha espresso la volontà di approvare un provvedimento di legge condiviso sulla base del testo in esame.
Con la proposta di legge, la Regione Molise procederà con interventi di sostegno economico ad organi d’informazione che s’iscrivono nell’albo delle imprese editoriali sulla base di una griglia di requisiti che i gruppi di opposizione giudicano non adeguati.
Il Consigliere Massimo Romano ha espresso la propria delusione non ravvisando nei comportamenti della maggioranza la volontà di condivisione perché s’insiste su una proposta che suscita riserve, in particolare non scoraggia il metodo di giornali e televisioni che ricevono finanziamenti sia dalla Regione che dagli enti subregionali.
Il Consigliere Riccardo Tamburro ha espresso riserve sulla proposta che deve certamente sostenere l’intervento per la regolarizzazione lavorativa degli operatori che fanno il giornale ma dovrebbe anche mirare ad un più generale miglioramento dei servizi per l’interesse generale dei cittadini.
Il Consigliere Mario Pietracupa si è dichiarato in sintonia con Tamburro perché è giusto puntare alla tutela del lavoratore, ma il provvedimento di legge dovrebbe affrontare il problema della informazione in maniera più organica e generale e con la certezza che i contributi vadano a le imprese che possiedono requisiti standard per non essere parziali, per includere e non escludere.
Il Consigliere Michele Petraroia ha auspicato che al termine dei numerosi emendamenti possa completarsi il disegno di un testo condiviso di sostegno “regolamentato”alla carta stampata ed al sistema radio televisivo, premiando chi investe sul capitale umano, stabilendo requisiti selettivi ma non escludenti.
Il Consigliere Mauro Natalini ha affermato di condividere l’intervento di Petraroia con l’auspicio che si possa approvare un provvedimento che accresca professionalità e obiettività perché anche i piccoli partiti possano non soffrire di esclusioni dai canali d’informazione, come avviene attualmente, ed ha dichiarato di voler seguire l’evolversi del dibattito e il definitivo configurarsi del provvedimento di legge alla luce dell’esame degli emendamenti.
Il Consigliere Pardo Antonio D’Alete ha affermato che la proposta di legge gli crea perplessità perché finalizzata solo alla carta stampata mentre bisogna intervenire sull’intero sistema dell’informazione.
Il Consiglio ha poi esaminato ed approvato a maggioranza i primi due articoli della legge respingendo, sempre a maggioranza, vari emendamenti finalizzati ad estendere il campo d’intervento della proposta di legge.
In considerazione dell’orario il Presidente ha aggiornato la seduta al pomeriggio per le ore 16,45, ma l’aula dibatteva ancora l’argomento al calar della notte, mentre una pioggia torrenziale spazzava la città di Campobasso.
UN MONDO D'ITALIANI -- ITALIAN INTERNATIONAL DAILY MAGAZINE
Il Giornale Quotidiano Internazionale, diretto da Mina Cappussi,diffuso in ogni angolo del pianeta in cui vi sia una comunità italiana,associato al quotidiano ORA ITALIA della Patagonia Argentina e all’emittente radiofonica pubblica del sud America, Radio Nacional. Nata come LRA, Estación de Radiodifusión del Estado, ha trasmesso per la prima volta il 6 Luglio 1937 dall’ufficio di Posta e Telegrafia nella città di Bs.As.Oggi è più conosciuta come Radio Nacional e trasmette da Viedma a Ushuaia, da Bs. As a Formosa; ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia su 93.5 FM
www.oraitalia.blogspot.com
Ora Italia el programa de radio de los italianos en la Patagonia.
Producido y realizado por la Asociación Emiliano Romagnola de la Comarca Viedma Carmen de Patagones.
En convenio con "Un Mondo di Italiani" el periodico online del Molise y con la "Radio Emilia Romagna" la radio de la Región en Podcast.
facebook: mina Cappussi
Iscriviti al gruppo facebook: Un Mondo d’Italiani http://www.facebook.com/group.php?gid=37063563859
GRUPPO CONSULENTI DI FIDUCIA DELLA REGIONE MOLISE
GRUPPO CONSULTA COMUNALE CITTA’ DI BOJANO
Skype: mina.cappussi
MySpace: mina cappussi
Messenger: mina cappussi


12 / 10 / 2009


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi5@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/o, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE quotidiano DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Andrea-de-Marco, Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer. Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri, Grazia-De-Gregorio, Samuele-Doganiero

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola (giornalista OdG)

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Maurizio Barba, Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Monica Corda. Leonora Faccio,

STAGISTI edizione precedente: Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo-Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. Tutor: Annarita Guidi.

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziario ufficiale del progetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", cheraccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore. Il giornale on line degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti. Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione. Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professionidel web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e suSKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che..scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina . La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it - di Mina Cappussi - email: minacappussi@gmail.com

testata giornalistica on-line con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10