Lavoro e area di crisi in Molise. Iorio vs Mazzuti: 'Fondi mai utilizzati' per i disoccupati

Red. UMDI -

L'ex governatore Michele Iorio, in una nota stampa, focalizza l'attenzione sulla questione lavoro e area di crisi Venafro-Campochiario-Bojano. Per il politico molisano, il punto di partenza di una possibile soluzione è conoscere il mondo dei disoccupati. Nello stesso tempo, l'ex governatore della Regione Molise continua ad accusare l'assessore Mazzuto

(UMDI UNMONDODITALIANI) Lavoro e area di crisi. L'ex governatore Michele Iorio ha riunito la Seconda Commissione consiliare per mettere in chiaro i punti da discutere, e le possibili soluzioni, dato la critica situazione del Molise. Nella nota stampa, si rende pubblico: “ho accolto il grido lanciato dai sindacati confederali Cgil – Cisl – Uil e, in accordo con i colleghi componenti della Seconda Commissione, abbiamo attivato i primi passi per studiare i percorsi intrapresi dalla Regione per la soluzione della crisi occupazionale cercando di individuare i motivi per cui il Molise non riesce a fare passi in avanti." L'attenzione iniziale si è posta sulla ormai conosciuta area di crisi industriale complessa Venafro-Campochiaro-Bojano e aree dell’indotto. Iorio sostiene, che da "una prima valutazione appare chiaro che i fondi per agire ci sono ma non sono ancora stati utilizzati. Così come c’è l’Accordo di Programma con il Ministero dello Sviluppo Economico e la conseguente adozione del così detto PRRI – Progetto di Riconversione e Riqualificazione Industriale. Nel settore “Lavoro e Politiche Attive” - continua l'ex governatore - il PRRI prevede un insieme di strumenti che consentano di garantire adeguati azioni di diversificazione lavorativa e di accompagnamento, principalmente per coloro che sono stati espulsi dal mercato del lavoro, nelle aziende più importanti interessate dalla crisi e che si impegnano in percorsi di ricollocazione sostenibile dei lavoratori, miglioramento della qualità di vita e di aumento del tasso di occupazione dell’area”.

PROGETTO DI RICONVERSIONE

"Tali azioni - spiega Iorio - sempre secondo le linee dettate dl Progetto di Riconversione, si realizzano attraverso strumenti quali la ricollocazione sostenibile dei lavoratori a partire da quelli espulsi a causa della crisi industriale; Programmi di formazione aziendali finalizzati all’assunzione; Ridisegno di politiche per l’impiego; Accompagnamento a forme di pensione anticipate, solo per citare qualche esempio. Mai nulla di tutto ciò, dal 2017 ad oggi, è stato attuato. Per creare azioni mirate attraverso gli strumenti a disposizione, è necessario però conoscere il mondo dei disoccupati. E’ necessaria dunque una profilazione, come già fatto per la Gam, anche per gli altri lavoratori dell’area di crisi industriale complessa e per le due grandi aziende che aveva il Molise: la ITR e lo Zuccherificio. Non solo. Il sostegno alla creazione di nuovi posti di lavoro deve essere accompagnato anche dall’altro impegno che come commissione ci siamo assunti: approvare le Linee Guida sulla questione del precariato in relazione alla corretta applicazione del Decreto Madia. Non si possono - conclude l'ex governatore Iorio - prendere provvedimenti seri, però, se non ascoltiamo anche l’altra voce del mercato del lavoro. Ecco perché la prossima seduta sarà la volta dell’audizione delle associazioni datoriali.

07 / 10 / 2019


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi5@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/o, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE quotidiano DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Andrea-de-Marco, Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer. Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri, Grazia-De-Gregorio, Samuele-Doganiero

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola (giornalista OdG)

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Maurizio Barba, Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Monica Corda. Leonora Faccio,

STAGISTI edizione precedente: Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo-Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. Tutor: Annarita Guidi.

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziario ufficiale del progetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", cheraccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore. Il giornale on line degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti. Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione. Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professionidel web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e suSKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che..scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina . La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it - di Mina Cappussi - email: minacappussi@gmail.com

testata giornalistica on-line con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10