Italian Researchers in the World: the 13th Conference at Dallas by Ctim, Comitato Tricolore

di Mina Cappussi

The outstanding work of Italian researchers not only within our own region but also around the world in areas of science, medicine, technology, education, and the humanities. Spotlight on the work of hundreds of researchers in countless areas of new and innovative study. We are grateful for the researchers and scientists who continue to persevere in the never-ending quest for knowledge. Cervelli in fuga, genio italiano nel mondo. I nostri connazionali ovunque siano emigrati hanno dimostrato di essersi integrati e di aver contribuito alla crescita dei Paesi ospitanti. L’Italia destina una quota troppo bassa delle sue risorse finanziarie alla ricerca e allo sviluppo e il fenomeno della "fuga dei cervelli" non accenna a fermarsi, Nessuno accoglierebbe questi cervelli se non fossero preparati e competitivi. La ricerca italiana è sempre in prima linea, vivace, curiosa, vincente.

(UMDI – UNMONDODITALIANI) Dallas, Texas. Si sono incontrati qui, in questo angolo meridionale degli Stati Uniti i ricercatori italiani che risiedono all’estero ed operano nei più disparati settori della ricerca. La Conferenza Internazionale dei Ricercatori Italiani nel Mondo, giunta alla sua XIII edizione, è stata organizzata dal CTIM, il Comitato Tricolore Italiani nel Mondo fondato da Mirko Tremaglia, in cooperazione con il Comites ed il Consolato generale D’Italia a Houston. L’evento ha ricevuto il riconoscimento e l’apprezzamento dal Governatore dello Stato del Texas Abbott, dal Sindaco della città di Dallas Mike Rawlings, i patrocini dal Senato della repubblica, sala camera dei deputati, dal ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale, dal ministero della Salute, dall’Istituto superiore della Sanità, dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), dal Consiglio Generale degli Italiani all’ Estero(CGIE). In apertura dei lavori sono stati letti i messaggi di saluto ai partecipanti dal Presidente del Senato, Senatrice Casellati, del Ministro della Salute, del Governatore del Texas e dal Sindaco di Dallas. Per l’occasioneè stato stampato e divulgato un libro con il programma, le presentazioni, i ritratti dei ricercatori, i messaggi delle Autorità.

THE ORGANIZING COMMITTEE 13TH CONFERENCE OF ITALIAN RESEARCHERS IN THE WORLD

Under the auspices – the message of the Organizing Committee 13th Conference of Italian Researchers in the World - of the Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ministero della Salute, Istituto Superiore della Sanità, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Consiglio Generale degli Italiani all’Estero, Governor of the State of Texas, Mayor of the City of Dallas and the Dallas City Council; in Cooperation with Consulate General of Italy in Houston, Ctim presents: THE 13TH CONFERENCE OF ITALIAN RESEARCHERS IN THE WORLD, December 1st, 2018 - Richland College Sabine Hall 118 - 12800 Abrams Road, Dallas, Texas 75243. The Planning Committee is honored to welcome you to the 13th Conference of Italian Researchers in the World. This event, in its inaugural year, was held in Dallas, and we are pleased to bring it back to the Dallas Metroplex for this edition. Our program once again showcases the outstanding work of Italian researchers not only within our own region but also around the world in areas of science, medicine, technology, education, and the humanities. Our greatest challenge, as always, is to compress so much significant research into a single day! Founded by Vincenzo Arcobelli, Comitato Tricolore per gli Italiani nel Mondo (CTIM), and Comites, Houston, and with the support of the Office of the Consulate General of Italy Houston, the Conference has, throughout its history, put the spotlight on the work of hundreds of researchers in countless areas of new and innovative study. There has been recognition not only among colleagues but also, through the national and international media, to a larger worldwide audience. A sincere thank you to all who have supported the Research Conference through the years, whether through planning, participation, or patronage. This event is truly a team effort. Most of all, we are grateful for the researchers and scientists who continue to persevere in the never-ending quest for knowledge and who are willing to share that knowledge with us in this forum. You are all inspirations to those who continue to learn, to explore, to teach, and to strive to make this world a better place for all. The Planning Committee hopes you enjoy the Research Conference and find it enriching as well as beneficial. We thank you for being here and hope to see you again at the next Conference!”

Vincenzo Arcobelli, presidente CtimIL PRESIDENTE DEL CTIM, VINCENZO ARCOBELLI

“Desidero rivolgere il più caloroso saluto – il messaggio di Vincenzo Arcobelli, presidente Comitato Tricolore per gli Italiani nel Mondo, associazione fondata nel 1968 da Mirko Tremaglia – a tutti i partecipanti alla Conferenza Mondiale dei Ricercatori Italiani nel Mondo, giunta alla tredicesima edizione, che si svolge a Dallas, città da dove partì questo lungo ciclo di manifestazioni, e la cui organizzazione è stata resa possibile anche quest’anno in occasione del cinquantesimo anniversario dalla fondazione del CTIM, ed al COM.IT.ES in collaborazione con il Consolato Generale d`Italia di Houston, rappresentando una preziosa occasione per riconoscere e valorizzare il lavoro dei nostri talenti scientifici e professionisti italiani sparsi nel mondo, nonché nel poter potenziare il loro networking. Considero questo evento, una ulteriore opportunità di promuovere l'identità italiana fuori dai confini nazionali, che assieme alla lingua e la cultura sono di primaria e significativa importanza, e simbolo dell'orgoglio italiano. Da parte della nostra organizzazione che mi onoro di presiedere, continueremo attraverso l'innovazione e la determinazione di sempre, nel promuovere il grande patrimonio artistico, culturale e scientifico dell'Italia e degli Italiani ovunque essi risiedano. Sottolineo di come "l'altra Italia", questa enorme miniera, sia stata sotto utilizzata e non ancora sfruttata positivamente da tutti i governi italiani che si sono succeduti fino ad oggi. Dobbiamo essere realisti e cercare di sensibilizzare e sollecitare tutte le parti in causa dal punto di vista governativo e delle istituzioni, per poter raggiungere obiettivi comuni per il bene dell'Italia e degli Italiani. I nostri connazionali ovunque siano emigrati hanno dimostrato di essersi integrati e di aver contribuito alla crescita dei Paesi ospitanti. Tra questi certamente un importantissimo ruolo è stato quello dei ricercatori italiani che attraverso i loro progetti e le ricerche hanno migliorato la qualità della vita ed il futuro della società moderna. Bisogna credere, e sostenere queste eccellenze nella loro missione. Infine, a nome di tutto il CTIM desidero ringraziare il comitato organizzatore, per l’impegno e dedizione nel portar avanti questa manifestazione, i collaboratori, le autorità presenti e tutti i partecipanti. Auguro a tutti i ricercatori, buon lavoro e i migliori successi!

Il SEGRETARIO GENERALE ROBERTO MENIA

“E’ per me davvero un onore e un piacere – le parole dell’On. Roberto Menia - rivolgere il saluto del Comitato Tricolore per gli Italiani nel Mondo ai convenuti per la tredicesima edizione della Conferenza dei Ricercatori Italiani nel Mondo. Non sono le parole spesso banali e scontate di ciò che si "deve" dire per esigenze di rito e protocollo: è invece l'espressione di un ringraziamento e di un pensiero, pronunciati quasi sottovoce, per la consapevolezza ed il rispetto a cui si è naturalmente indotti verso chi scala le vette e raggiunge i traguardi dello sviluppo scientifico, generando progresso e benessere per tutti. Ho avuto modo di conoscere donne e uomini che lavorano nelle Università e negli Enti di Ricerca e che credono nella ricerca scientifica come missione etica al servizio del futuro del nostro Paese. E so che lo stesso sentimento anima i tanti che inseguono la stessa missione lontani dall'Italia e la onorano in ogni angolo del mondo. Se è indubbio che il nostro Paese destini una quota troppo bassa delle sue risorse finanziarie alla ricerca e allo sviluppo, se è vero, anche e purtroppo, che il fenomeno della "fuga dei cervelli" non accenna a fermarsi o perlomeno decrescere, è altrettanto giusto considerare che nessuno li accoglierebbe se non fossero cervelli preparati e competitivi. La ricerca italiana è infatti straordinariamente e sempre in prima linea, vivace, curiosa, vincente: oggi, attraverso questa Conferenza, lo state dimostrando ancora una volta. Grazie davvero per ciò che fino ad oggi avete saputo creare, grazie per quello che saprete mettere in campo per il futuro, grazie per la vostra testimonianza di italianità. Buon lavoro e buona fortuna!”

IL TEXAS: UNO DEI 50 STATI USA

Ricordiamo che il Texas è un grande stato meridionale degli Stati Uniti caratterizzato da deserti, pinete e dal Rio Grande, il fiume che segna il confine con il Messico. A Houston, il museo delle belle arti ospita opere di noti pittori impressionisti e rinascimentali, mentre lo Space Center di Houston offre mostre interattive della NASA. Austin, capitale dello stato, è nota per una effervescente cultura musicale, oltre che per la biblioteca presidenziale dedicata a Lyndon B. Johnson.

02 / 12 / 2018


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/o, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE quotidiano DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer. Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri.

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Maurizio Barba, Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Monica Corda. Leonora Faccio,

STAGISTI edizione precedente: Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo-Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. Tutor: Annarita Guidi.

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziario ufficiale del progetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", cheraccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore. Il giornale on line degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti. Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione. Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professionidel web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e suSKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che..scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina . La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it - di Mina Cappussi - email: minacappussi@gmail.com

testata giornalistica on-line con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10