Fishing For Litter,al Consiglio Regionale del Molose proposta per ridurre i rifiuti in mare

di Red. UMDI -

A Palazzo Vitale si discute di ecologia, e come la regione Molise possa contribuire a ridurre il problema rifiuti in mare e sulle spiagge. Il Consigliere Patrizia Manzo propone il Fishing For Litter. Approvata all’unanimità anche la mozione PRAE, sempre del consigliere Manzo.

(UMDI UNMONDODITALIANI) Aggiornata al pomeriggio di lunedì 7 ottobre, la seduta del Consiglio regionale presieduta dal Presidente Salvatore Micone, ha esaminato gli argomenti rivenienti dalla precedente seduta dello scorso 3 ottobre. In particolare l’Assise ha approvato all’unanimità una mozione a firma del Consigliere Patrizia Manzo, ad oggetto "Piano regionale delle attività estrattive (PRAE)". Dopo l’illustrazione della proposta all’aula da parte del proponente, nel dibattito sono intervenuti i Consiglieri Di Lucente, Facciolla e l’Assessore competente Niro. Nello specifico l’atto di indirizzo prende atto che la legge regionale n.11 del 2005 prevede che la pianificazione dell’attività estrattiva attraverso la redazione del PRAE, Piano Regionale delle Attività Estrattiva. Ciò al fine di rendere compatibili le esigenze di carattere produttivo con quelle di salvaguardia dell’ambiente, del territorio e delle vocazioni agricole. Piano che però dopo 15 anni non risulta ancora essere stato adottato. Pertanto il Consiglio impegna il Presidente della Giunta regionale a predisporre entro 120 giorni un report analitico finalizzato all’adozione del piano per le attività estrattive (PRAE). L’Assemblea ha inoltre approvato, sempre all’unanimità, una mozione a firma del Consigliere Patrizia Manzo avente ad oggetto: "Fishing for Litter: riduzione in mare e spiaggia dei rifiuti marini".

FISHING FOR LITTER

Ha illustrato la proposta il medesimo proponente, Consigliere Manzo, poi sono intervenuti nel dibattito i Consiglieri Fontana, N.E. Romagnuolo e il Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Pallante. Nello specifico l’atto di indirizzo parte dalla considerazione che in media un peschereccio italiano mensilmente raccoglie dai fondali marini un centinaio di chili di spazzatura (bottiglie e sacchetti di plastica, vetro e copertoni, barattoli di vernice ma anche rifiuti ingombranti) che una volta separati dai prodotti ittici, tornano quasi sempre in mare. Infatti i rifiuti accidentalmente pescati non possono essere smaltiti a terra perché i porti non sono attrezzati a gestirli. Aggiungasi che le spese di smaltimento sarebbero totalmente a carico degli stessi pescatori. Viene poi rilevato è attivo il progetto Clean Sea Life, cofinanziato dalla Commissione europea e ha l’obiettivo di contrastare l’accumulo dei rifiuti marini lungo le coste italiane attraverso azioni di sensibilizzazione e la diffusione di buone pratiche fra gli operatori e le comunità locali, regionali e nazionali.

MOLISE ECOLOGISTA

La Regione Molise ha quindi aderito ad una virtuosa iniziativa contro la dispersione di plastica in mare stipulando un accordo di raccolta differenziata degli imballaggi in plastica con il Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo ed il recupero degli imballaggi in plastica COREPLA, e l’Agenzia Territoriale della Regione Puglia per il Servizio di gestione dei rifiuti AGER. Tanto premesso il Consiglio regionale con l’atto votato impegna il Presidente della Giunta e gli assessori competenti in materia: a costituire un tavolo tecnico di coordinamento per la sottoscrizione di un protocollo di intesa tra Regione Molise, la Capitaneria di Porto di Termoli, i Comuni di Termoli, Campomarino, Montenero di Bisaccia, Petacciato, con l’ARPA Molise, le Associazioni operanti nel settore alieutico, e con ogni altra istituzione interessata al fine di attuare tutte le iniziative possibili per tutelare la qualità dell’ambiente marino e della costa, per la rimozione dei rifiuti dai fondali marini e la raccolta e il riciclo dei rifiuti plastici presenti in mare; ad adoperarsi per coinvolgere i vari enti, dalle autorità di Bacino ai Consorzi di Bonifica, che svolgono funzioni in materia di gestione dei corsi d’acqua in un progetto di studio, finalizzato ad applicare in ambito regionale la tecnica che intercetta i rifiuti presenti nelle acque fluviali prima che giungano al mare, nella prospettiva di salvaguardia dell’adriatico; ad abbracciare la politica “fishing for litter” (pesca dei rifiuti), attraverso il nuovo piano dei rifiuti o con l’approvazione di una normativa regionale in materia di smaltimento dei rifiuti raccolti accidentalmente dai pescatori che si trovano a svolgere, loro malgrado, un’importante attività di recupero delle plastiche smaltite nei nostri mari.

08 / 10 / 2019

Ultimi aggiornamenti


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi5@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/o, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE quotidiano DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Andrea-de-Marco, Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer. Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri, Grazia-De-Gregorio, Samuele-Doganiero

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola (giornalista OdG)

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Maurizio Barba, Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Monica Corda. Leonora Faccio,

STAGISTI edizione precedente: Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo-Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. Tutor: Annarita Guidi.

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziario ufficiale del progetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", cheraccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore. Il giornale on line degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti. Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione. Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professionidel web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e suSKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che..scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina . La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it - di Mina Cappussi - email: minacappussi@gmail.com

testata giornalistica on-line con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10