Favole per pensare e protagonisti bizzarri a Bojano. Successo per Inside Out al Cineforum UMDI con i più piccoli

di Romina Nocera -

Emozioni, commozione e tante risate in Inside Out, capolavoro d’animazione Pixar. “Momenti di condivisione semplici che lasciano il segno per la loro intensità”. Grande soddisfazione per la redazione Umdi nel ricevere tanti giovani amici

(UMDI-UNMONDODITALIANI) Un altro successo per Cineforum UMDI Place of Ideas che si è tenuto il 10 maggio 2018, nella sede della redazione di “Un Mondo d’Italiani”, a Bojano. Un appuntamento settimanale che è diventato una tradizione per tutti gli appassionati di cinema. L’evento, creato e patrocinato da Mina Cappussi, organizzato da Centro Studi Agorà e dal quotidiano internazionale UNMONDODITALIANI Umdi, Ippocrates, Casa Molise, Comune di Bojano, Regione Molise-Patto per lo Sviluppo del Molise e con i ragazzi del Servizio Civile Nazionale all'interno del progetto Molise Noblesse Festival. Il Cineforum Turchese è un “posto delle idee” al pari del Caffè Letterario Turchese. Questa settimana l'attenzione è ricaduta sul film d’animazione Inside Out; molto più di una favola, composta da bizzarri personaggi colorati che popolano la testolina della giovane protagonista Riley. Realizzato in collaborazione con psicologi e altri esperti della funzione ed espressione delle emozioni, la pellicola per la regia di Pete Docter e Ronnie del Carmen vuole dare un insegnamento sull’essenziale l’integrazione fra ogni emozione, positiva e negativa che sia. Ironia e risate anche in questo Capolavoro firmato Pixar, fatto di sentimenti resi in modo semplice ed efficace capace, in grado di arrivare ad un vasto pubblico. Presenti in prima fila al dibattito i nostri giovani amici Giacomo, Ilenia, Sofia, Elia e Giorgia.

Dibattito

Il Cineforum “Place of Ideas” nasce dalla voglia di far conoscere alle persone il mondo del cinema e non solo; parlando di film di forte impatto emotivo e culturale, mai scontati, e in grado di spostare dal nostro punto di vista per dare campo fertile a riflessioni sulla realtà che ci circonda; proprio questo è successo quando tutti i partecipanti si sono riuniti in cerchio; ognuno ha manifestato la propria impressione, portando alla luce temi differenti sotto la guida delle brave conduttrici del dibattito: Valentina Lancellotta e Andrea Girardi. Questa volta a rendere frizzante e inaspettato il confronto, sono stati Giacomo, Ilenia, Sofia, Elia e Giorgia. Parlando di emozioni hanno tutti asserito che la predominante è la Gioia, “io mi sento felice per la maggior parte del tempo” dice Giacomo “solo mamma mi fa arrabbiare” continua sorridendo. Come tutti i bambini, inizialmente Riley accoglie con entusiasmo la novità ma ben presto arriva la nostalgia di casa e la ricerca dei luoghi dove ha passato i suoi momenti più belli. Santina dice: “i ricordi sono la cosa più importante che possediamo, forgiano la nostra stessa identità, sappiamo che non possono essere tutti positivi”. Tra le scene più commuoventi secondo Valentina rientra quella in cui i genitori di Riley, l’hanno consolata, facendole percepire il l’amore attraverso un dolce abbraccio. Angela aggiunge che la scena culmine risiede nell’attimo in cui il papà ammette di essere destabilizzato dal trasloco, dalla nuova città e della mancanza di casa. “Momenti di condivisione semplici che lasciano il segno per la loro intensità” afferma Martina. Anche la piccola Ilenia dice la sua, la scena che ha preferito è stata quella in cui “Gioia riesce a saltare in alto e a tornare al centro di controllo”. Per recuperare la Gioia, dobbiamo permettere anche a Tristezza di fluire liberamente permettendoci di liberarci del dolore che proviamo.

Conclusione

In conclusione, il film ha lasciato un’emozione a tutti i partecipanti, commossi e non. Ognuno ha condiviso le sensazioni della protagonista che si lascia sopraffare dalle situazioni come noi del resto. Accettare i cambiamenti non è cosa semplice, dover creare una nuova vita può destabilizzare e renderci un po’ meno noi stessi; l’importante tuttavia sta nel comprendere che non c’è Gioia senza Tristezza e soprattutto non esiste autentica felicità senza amore. Il Cineforum UMDI “Place of Ideas” è nato proprio dalla voglia di infondere, nelle persone che vi prendono parte, la consapevolezza dei falsi miti, canoni e “specchi per allodole” che ci propina continuamente la società, attraverso i media, la pubblicità, certa politica populista. Il Cineforum UMDI “Place of Ideas” è quindi un evento settimanale da non perdere, che omaggia il grande cinema dando la libertà di esprimere la propria opinione.

14 / 05 / 2018

Ultimi aggiornamenti


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/a, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE quotidiano DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer. Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri.

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Maurizio Barba, Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Monica Corda. Leonora Faccio,

STAGISTI edizione precedente: già Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo - Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. - Tutor: Annarita Guidi. -

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziario ufficiale del progetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", cheraccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore. Il giornale on line degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti. Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione. Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professionidel web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e suSKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che..scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina . La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it - di Mina Cappussi - email: minacappussi@gmail.com

testata giornalistica on-line con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10.