Covid-19: chiusi i 3 Centri per l'Impiego del Molise

di Red.UMDI *

Le misure, per contenere l’emergenza sanitaria da virus Covid-19, sono diventate sempre più stringenti. In seguito ai restringimenti per il contenimento di tale emergenza epidemiologica, il Direttore dell’Agenzia Regionale Molise Lavoro, Michele Colavita, ha informato la cittadina molisana che i Centri per l'Impiego di Campobasso, Isernia e Termoli resteranno chiusi fino al 3 Aprile 2020.

(UMDI-UNMONDODITALIAN) In Molise, i contagi da coronavirus continuano a crescere, sono 71 in totale, la situazione sembra ancora gestibile, ma pare che i numeri siano destinati a crescere. Dopo le ulteriori misure restrittive del DPCM del 23 Marzo 2020 attuate dal Governo, che impongono la chiusura di tutte le sedi che non riguardano le prime necessità, il Direttore dell’Agenzia Regionale Molise Lavoro, Michele Colavita, informa che, a seguito dell’emergenza sanitaria da virus Covid-19 e in riferimento alle misure stringenti adottate per la gestione e il contenimento di tale emergenza epidemiologica, da Mercoledì 25 Marzo i tre Centri per l’Impiego (CPI) regionali di Campobasso, Termoli ed Isernia saranno chiusi al pubblico fino al 3 aprile 2020. Salvo ulteriori e diverse disposizioni che saranno tempestivamente comunicate. Gli operatori saranno disponibili in modalità Smart Working, cioè in luogo diverso da quello ordinario d’ufficio, e pertanto potranno rispondere alle richieste di informazione di ordine generale ai seguenti numeri di telefono (su trasferimento di chiamata) 0874/1958403per il Centro per l’Impiego di Campobasso; 0875/478001 per il Centro per l’Impiego di Termoli; 0865/252520 per il Centro per l’Impiego di Isernia. Le richieste informative di dettaglio potranno essere avanzate sugli indirizzi di posta elettronica degli operatori di ogni Centro disponibili sul sito dell’Agenzia Regionale Molise Lavoro. Si coglie l’opportunità per ricordare che gli operatori di sportello possono rilasciare certificazioni attestanti lo stato di disoccupazione, quali: C2 storico e scheda anagrafica, attraverso apposita richiesta formulata dall’utente, con allegato documento di identificazione, alla diverse caselle di posta elettronica. Si ricorda, come da precedente comunicazione, che ogni intervento di politica attiva quali: tirocini, orientamento, colloqui di inserimento lavorativo, patti di servizio, Reddito di cittadinanza e Naspi, è rinviato a data da destinarsi.

*Editing by Fabiana Carbone

25 / 03 / 2020


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi5@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/o, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE QUOTIDIANO DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Andrea-De-Marco, Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer.-Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri, Grazia-De-Gregorio, Samuele-Doganiero

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola (giornalista OdG)

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Leonora Faccio, Monica Corda, Maurizio Barba.

STAGISTI edizione precedente: Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo-Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. Tutor: Annarita Guidi.

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziario ufficiale del progetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", che raccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore. Il giornale online degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti. Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione. Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professioni del web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonimo UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e su SKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina. La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it - di Mina Cappussi - email: minacappussi@gmail.com

testata giornalistica online con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10