Comicità e risate al Cineforum Umdi a Bojano. Successo per Ricomincio da tre

di Romina Nocera -

Troisi nella sua opera persegue l’intenzione di scardinare gli stereotipi che gravavano sulla cultura napoletana offrendosi come rappresentante di quella Nuova Napoli portata in scena dai suoi colleghi. Pino Daniele firmò le splendide musiche del film, dando così inizio ad una prolifica collaborazione

(UMDI-UNMONDODITALIANI) Un altro successo per Cineforum UMDI Place of Ideas che si è tenuto il 7 giugno 2018, nella sede della redazione del quotidiano internazionale “Un Mondo d’Italiani”, a Bojano. Un appuntamento settimanale che è diventato tradizione per tutti gli appassionati di cinema. L’evento, creato e patrocinato da Mina Cappussi, organizzato da Centro Studi Agorà e dal quotidiano internazionale UNMONDODITALIANI Umdi, Ippocrates, Casa Molise, Regione Molise-Patto per lo Sviluppo del Molise e con i ragazzi del Servizio Civile Nazionale all'interno del progetto Molise Noblesse Festival. Il Cineforum Turchese è un “posto delle idee” al pari del Caffè Letterario Turchese. L’attenzione la scorsa settimana è ricaduta sul film cult della cultura partenopea “Ricomincio da tre”. Massimo Troisi affronta un argomento particolarmente delicato per i napoletani: l'emigrazione. La prima ad esprimersi in questi termini è la madre. Gaetano, il protagonista osserva che è impossibile per un napoletano viaggiare senza che gli altri pensino che sia un emigrante. Questo è il primo film dietro la macchina da presa dell'attore. Uscito nelle sale nel 1981, ebbe un grande successo tra pubblico e critica. Vinse due David di Donatello, quattro Nastri d'argento e altri riconoscimenti, donando nuova linfa alla commedia italiana. Troisi nella sua opera persegue l’intenzione di scardinare gli stereotipi che gravavano sulla cultura napoletana offrendosi come rappresentante di quella Nuova Napoli già portata alla ribalta dal teatro di Annibale Ruccello, dalla Nuova Compagnia di Canto Popolare e dagli altri che contribuirono in modo filologico a quest'opera di rinnovamento. Da qui in poi, si fa interprete di quella vena malinconica che lo accompagnerà sempre, insieme alla risata nello spettatore.

Dibattito

Il Cineforum “Place of Ideas” nasce dalla voglia di far conoscere alle persone il mondo del cinema e non solo; parlando di film di forte impatto emotivo e culturale, mai scontati, e in grado di spostare dal nostro punto di vista per dare campo fertile a riflessioni sulla realtà che ci circonda; proprio questo è successo quando tutti i partecipanti si sono riuniti in cerchio; ognuno ha manifestato la propria impressione, portando alla luce temi differenti sotto la guida dei conduttori: Romina Nocera e Giuseppe Minotti. Poco prima di girare Ricomincio da tre Massimo Troisi aveva conosciuto Pino Daniele che firmò le splendide musiche del film, dando così inizio ad una stupenda e prolifica collaborazione. Gaetano: "Quello ch'è stato è stato, basta, ricomincio da tre." Lello: "Da zero." "Ah?" "Da zero, ricomincio da zero!" "Nossignore, ricomincio da... Cioè… tre cose mi sono riuscite nella vita, perché devo perdere pure quelle? Devo ricominciare da zero? Da tre!". Lo scambio di battute iniziale già suscita simpatia per il protagonista che mostra da subito le sue peculiari caratteristiche. Tra i temi principali riscontrati: l’emigrazione (sud al nord), il sesso, la timidezza, il tradimento; celebre il momento in cui Marta confessa a Gaetano di averlo tradito e lui dopo aver subito il colpo decide di andare in bagno dove può sfogarsi parlando a sé stesso e guardandosi allo specchio. Tornato a letto, data la sua timidezza si giustifica, inventando come al solito scuse banali farfugliando. Angela dice: La scena, che più ricorderemo di Massimo e Lello in Ricomincio da tre, è quella della bicicletta, dove un Lello pigro e stanco convince, Gaetano a portarlo in giro alla ricerca di una pensione sulla canna della bicicletta dicendo “Mi faccio leggiero leggiero!”, frase divenuta storica e di uso comune.

Conclusioni

L’ultima parte del dibattito è dedicata alle riflessioni sull’emigrazione vera e propria e sulle considerazioni a proposito del Sud Italia, considerato da sempre arretrato, lontano e avvolto da stereotipi di ogni sorta. Come Gaetano, molti ragazzi partono; chi alla ricerca di fortuna, chi per lavoro, chi per studio. Si cerca la fortuna e si vola via dal nido in cui si cresce. Il Cineforum UMDI “Place of Ideas” è nato proprio dalla voglia di infondere, nelle persone che vi prendono parte, la consapevolezza dei falsi miti, canoni e “specchi per allodole” che ci propina continuamente la società, attraverso i media, la pubblicità, certa politica populista. Il Cineforum UMDI “Place of Ideas” è quindi un evento settimanale da non perdere, che omaggia il grande cinema dando la libertà di esprimere la propria opinione.

12 / 06 / 2018

Ultimi aggiornamenti


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/o, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE quotidiano DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer. Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri.

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Maurizio Barba, Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Monica Corda. Leonora Faccio,

STAGISTI edizione precedente: Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo-Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. Tutor: Annarita Guidi.

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziario ufficiale del progetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", cheraccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore. Il giornale on line degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti. Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione. Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professionidel web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e suSKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che..scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina . La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it - di Mina Cappussi - email: minacappussi@gmail.com

testata giornalistica on-line con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10