Caso Regeni: interrogata la tutor a Cambridge

di Romina Nocera -

A distanza di 2 anni dalla sparizione di Giulio Regeni, il dottorando italiano presso l’Università di Cambridge, la sua tutor Maha Mahfouz Abdel Rahman ha accettato di incontrare il pm Colaiocco e sottoporsi all’interrogatorio. Le insistenti titubanze della donna hanno permesso l’indizione di un ordine di perquisizione a suo carico, in attesa di far luce sugli avvenimenti

(UMDI-UNMONDODITALIANI) - Cambridge: dopo circa un anno e mezzo, la professoressa e tutor del Regeni, Maha Mahfouz Abdel Rahman ha accettato di sedersi davanti al pubblico ministero Sergio Colaiocco, che indaga sul sequestro e l’omicidio di Giulio Regeni. La docente è stata sottoposta a domande formali, il tutto presenziato dal suo avvocato e dal giudice inglese che ha dato esecuzione all’ordine investigativo internazionale chiesto e ottenuto dalla Procura di Roma. Di fronte a specifiche domande che avevano il tono di precise contestazioni la professoressa ha iniziato a titubare, nascondendosi dietro a “non ricordo”. Compresa la circostanza del regalo del libro Gomorra da parte di Giulio. Ieri mattina Colaiocco ha rifatto visita alla donna, stavolta con un decreto di perquisizione già controfirmato dai colleghi britannici; era l’autorizzazione a setacciare la casa e l’ufficio della Abdel Rahman, alla ricerca di cose pertinenti al reato, necessarie per l’accertamento dei fatti. Tra i quali: computer, telefono cellulare o pen drive. La sorpresa e il turbamento mostrati dalla professoressa non hanno bloccato l’operazione, eseguita nel tentativo di chiarire i dubbi dettati dalle reticenti dichiarazioni della donna. Tra le altre cose una conversazione via skype tra Giulio e la madre del 26 ottobre 2015; una chat tra il ricercatore friulano e un suo collega del 15 luglio precedente; e una e-mail inviata da Giulio il 7 gennaio 2016. Il giorno prima c’era stato l’incontro tra Regeni e il sindacalista degli ambulanti Mohammed Abdallah, e proprio il 7 l’appuntamento tra Giulio e la professoressa. Secondo gli inquirenti italiani, quasi certamente nella riunione del 7 gennaio Regeni consegnò alla sua tutor i dieci report inerenti la “ricerca partecipata”, effettuata al Cairo tra l’ottobre e il dicembre 2015; fatto che la docente nega.

Le risposte

Il 25 gennaio 2016, Giulio è stato rapito, per essere abbandonato cadavere, sul ciglio di una strada, il 2 febbraio. Le risposte a queste contraddizioni vanno cercate al Cairo, ma i rapporti tra il ricercatore e la sua tutor, l’individuazione dell’oggetto della ricerca e della supervisor in Egitto restano passaggi cruciali e riscontrabili solo a Cambridge. Una nota diffusa dall’ufficio guidato dal procuratore Giuseppe Pignatone spiega che i supporti informatici e i documenti acquisiti ieri, a seguito della perquisizione saranno utili a fare luce, sul ruolo della professoressa nei fatti d’indagine. Tra il materiale da analizzare ci sono anche le risposte ai questionari somministrati a 66 tra studenti e ricercatori di Cambridge che hanno lavorato in Egitto tra il 2010 e il 2015, ottenute grazie alla preziosa collaborazione offerta dall'università.

11 / 01 / 2018

Ultimi aggiornamenti


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/a, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE quotidiano DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer. Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri.

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Maurizio Barba, Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Monica Corda. Leonora Faccio,

STAGISTI edizione precedente: già Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo - Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. - Tutor: Annarita Guidi. -

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziarioufficiale delprogetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", cheraccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore.

Il giornale on line degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti.

Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione.

Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professionidel web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e suSKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che..scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina . La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it- di Mina Cappussi - email minacappussi@gmail.com

testata giornalistica on-line con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10.