Ballerino molisano Giuseppe Miraglia tra le stelle internazionali a New York

di Redaz. UMDI -

Nel mese di Agosto il ballerino molisano Giuseppe Miraglia è stato chiamato a New York dalla stella di Broadway Ashlè Dawson. Quest'ultimo ha preso parte ad un importante festival di danza contemporanea assieme a 12 ballerini selezionati, provenienti da 5 continenti, con la coreografia OUR LAND

(UMDI - UNMONDODITALIANI) Il ballerino molisano Giuseppe Miraglia, durante il periodo estivo, ha ottenuto importanti riconoscimenti artistici e professionali. Difatti ad agosto le luci di New York si sono accese sul ballerino professionista ed insegnante, che è stato chiamato direttamente dalla stella di Broadway Ashlé Dawson per prendere parte ad un importante festival di danza contemporanea “38th BATTERY DANCE FESTIVAL”. G. Miraglia ha dunque fatto parte della compagnia creata e voluta dalla stessa Ashlé Dawson insieme a 12 ballerini selezionati e provenienti dai 5 continenti con la coreografia “OUR LAND”, a significare l’arrivo da altre terre di tante persone che fuggono dalla propria nazione alla ricerca di una vita da ricominciare in un nuovo Paese che li possa accogliere, ed il palco del Battery Festival si trova non a caso vicino alla Statua della Libertà, emblema di Salvezza e di Accoglienza per chiunque giunga a New York con il proprio carico di Speranza.

Dichiarazione di Giuseppe Miraglia

L’emozione che si prova ad interpretare un lavoro coreografico così pieno di sentimenti e di commozione, ed il sentirsi parte del viaggio che tanti hanno intrapreso alla ricerca di una nuova vita mi ha letteralmente pervaso. Il nostro lavoro coreografico includeva anche il coinvolgere la stessa Statua della Libertà che si vedeva alle nostre spalle, come punto di approdo e di Speranza per chi viaggia, soprattutto alla ricerca di un sentirsi accolti in un grande paese come l’America.” racconta Miraglia. Il messaggio lanciato dallo spettacolo allestito in questa location, tra le più conosciute al mondo, vuole difatti essere questo: “Il mondo merita di più ed è a questo che serve la Statua della Libertà”. E ancora prima del suo rientro in Italia Giuseppe, che ricordiamo essersi laureato all’Accademia di Danza di Roma, viene contattato dal Balletto di Benevento, diretto da Carmen Castiello, per prendere parte al prestigioso evento “Omaggio a Fellini”. La Compagnia di danza “Balletto di Benevento” ha portato in scena attraverso la danza il film felliniano “La Strada” (che valse al regista riminese l’ambito premio Oscar nel 1957). Tra gli artisti che hanno preso parte a questo spettacolo spicca la presenza dell’étoile Carla Fracci che rievoca Gelsomina, la protagonista del film, e dell’attore Giancarlo Giannini, voce narrante, mentre il tutto viene accompagnato dall’Orchestra Filarmonica di Benevento. Come ricorda il tema del Film la vita è La Strada, con i suoi incontri, le possibilità ma anche le tante difficoltà, ed in tutto questo l’Arte può essere la via da seguire per ritrovare le qualità più autentiche dell’uomo. La Terra, la Strada, la Speranza, sono tutti temi importanti ed esistenziali che attraverso la Danza possono arrivare a toccare il cuore e l’anima delle persone, e Giuseppe ha potuto trasmettere ad un largo pubblico questi temi universali, affiancato da grandi artisti internazionali, che ne hanno giustamente riconosciuto il talento. Al momento Giuseppe Miraglia si divide tra spettacoli di Danza in Italia e all’Estero, insegna danza in scuole Italiane e Svizzere, ha appena registrato un videoclip per il cantante Kram e la sua canzone “Come la neve” diretto dal noto coreografo Franco Miseria e continua così la sua luminosa “Strada” nel meraviglioso mondo della Danza.

06 / 02 / 2020

Ultimi aggiornamenti


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi5@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/o, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE QUOTIDIANO DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Andrea-De-Marco, Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer.-Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri, Grazia-De-Gregorio, Samuele-Doganiero

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola (giornalista OdG)

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Leonora Faccio, Monica Corda, Maurizio Barba.

STAGISTI edizione precedente: Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo-Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. Tutor: Annarita Guidi.

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziario ufficiale del progetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", che raccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore. Il giornale online degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti. Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione. Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professioni del web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonimo UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e su SKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina. La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it - di Mina Cappussi - email: minacappussi@gmail.com

testata giornalistica online con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10