ANNA MAGNANI. LA PIÙ GRANDE ATTRICE DELLA STORIA DEL CINEMA ITALIANO, NEI SUOI FILM PASSIONE E NEOREALISMO.

di Simona Aiuti -

Antidiva per eccellenza, Anna Magnani interprete del Neorealismo, ha impersonato, con stile unico, il personaggio Anna Magnani attrice italianadella popolana ardente e sboccata, ma allo stesso tempo allegra e generosa, incarnazione dei valori genuini di un'Italia che non c'è più. Era diversa dalle colleghe, perché non indossava i tacchi, ma portava con disinvoltura le occhiaie, e se ne andava in giro spettinata e sorridente! Rossellini la tradì e lei gli rovesciò un piatto di spaghetti in testa; lo sfidò quando lui andò a girare il film "Vulcano” nell’omonima isola: lei, infatti, approdò su Stromboli a girarne un altro tenendolo d’occhio.

(UNMONDODITALIANI) Nata a Roma sotto il segno dei pesci, discendente di una dinastia femminile, prese forse tutta la sua grande passione e la sua smisurata forza d'animo dal cuore trasteverino della Città Eterna. Cresciuta dalla nonna materna, andò presto in collegio, poi partì per inseguire la madre ad Alessandria, però il rapporto non decollò mai.Anna Magnani, attrice italiana interprete del Neorealismo

La Magnani cominciò molto presto a cantare nei cabaret e nei night-club Romani e contemporaneamente studiò all'Accademia d'Arte Drammatica di Roma. Prima lavorò nella compagnia teatrale diretta da Dario Niccodemi e poi passò alla rivista. Divenne ben presto uno dei nomi più richiesti del teatro leggero italiano.

Lavorò con Vittorio De Sica e con Totò, col quale recitò in numerose riviste, come “Quando meno te l'aspetti” (1940) e “Volumineide” (1942).

Al Cinema arrivò tardi, non veniva valorizzata da chi le stava vicino, che invece avrebbe dovuto vedere subito che gran talento era. Lo Federico Fellini, regista italiano, marito di Anna Magnanistesso marito bello e sfuggente non le fu mai di sostegno, nemmeno nel crescere l’amato figlio Luca. Tuttavia esplose anche nel Cinema con Campo de' Fiori,1943; o L'ultima carrozzella,

La consacrazione però arrivò insieme al suo grande amore per Roberto Rossellini con il film neorealista "Roma città aperta” (1945).

In questo film la Magnani si rivelò una straordinaria attrice drammatica, nella parte di Pina, popolana Romana che viene uccisa da una sventagliata di mitra, mentre tenta di raggiungere il camion dove c’è il compagno Francesco, da cui aspetta un bambino.

In quel periodo si ammalò il piccolo Luca e fu l’amore e la prontezza di spirito di Rossellini a salvarle il figlio, e lei lo amò ancora di più.Feerico Fellini, regista e produttore di numerosi films

Rossellini la tradì e lei gli rovesciò un piatto di spaghetti in testa; non dimenticò mai il grande amore e lo sfidò quando lui andò a girare il film "Vulcano” nell’omonima isola: lei, infatti, approdò su Stromboli a girarne un altro tenendolo d’occhio!

Nel 1951 arrivò un altro grandissimo successo con il film memorabile “Bellissima" (1951), di Luchino Visconti. Anche questo film le valse un meritatissimo Nastro d'argento.

In questa pellicola la Magnani è memorabile, eclettica, graffiante, riuscendo a passare dalla tragedia alla risata in una frazione di secondo, rapendo del tutto l’attenzione degli spettatori.

Il 1955 è l'anno in cui vinse il premio Oscar per l'interpretazione nel film Pier Paolo Pasolini con Anna Magnanidi Daniel Mann (La rosa tatuata, 1955), con Burt Lancaster, tratto dal Romanzo di Tennessee Williams.

Nel 1962 prese parte al film Mamma Roma di Pier Paolo Pasolini, un film che ebbe successo solo più tardi.

Amante degli animali, della natura quando non era di moda, ma anche del mare e un po’ anche della velocità, era diversa dalle colleghe, perché non indossava i tacchi, ma portava con disinvoltura le occhiaie, e se ne andava in giro spettinata e sorridente!

I personaggi caratterizzati dal suo temperamento focoso eAnna Magnani con Totò passionale, ma capaci anche di toccanti e imprevedibili dolcezze, la fecero entrare in modo indelebile nel cuore della gente che non l’ha mai dimenticata.

L’ultima apparizione fu in un film di Fellini, congedandosi dietro un grande portone e poco dopo ci lasciò in punta di piedi, creando un vuoto che niente e nessuno è mai più riuscito a colmare.

UN MONDO D'ITALIANI -- ITALIAN INTERNATIONAL DAILY MAGAZINE

www.unmondoditaliani.com

Il Giornale Quotidiano Internazionale, con sede a Bojano, e a Roma (via Zanardelli, 36) già autorizzato nel 2006 dal Tribunale di Campobasso N.2/96, come edizione on line de "LA VOCE DEL POPOLO" e nel 2010 come e-magazine indipendente, diretto da Mina Cappussi,diffuso in ogni angolo del pianeta in cui vi sia una comunità italiana, sede di STAGE FORMATIVI per l'Università Roma Tre,UN MONDO D'ITALIANI quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professioni del web, del cinema e della televisione, collabora con l'emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D'ITALIANI visibile a breve in chiaro e su SKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA della Patagonia Argentina e all'emittente radiofonica pubblica del sud America, Radio Nacional.Nata come LRA, Estación de Radiodifusión del Estado, ha trasmesso per la prima volta il 6 Luglio 1937dall’ufficio di Posta e Telegrafia nella città di Bs.As.Oggi è più conosciuta come Radio Nacional e trasmette da Viedma a Ushuaia, da Bs. As a Formosa; ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia su 93.5 FM

Da oggi UN MONDO D'ITALIANI E TRSP A SERVIZIO DELLA GENTE: OGNI GIORNO.

Nei prossimi giorni, su TRSP, il programma televisivo settimanale UN MONDO D'ITALIANI in collaborazione con questo magazine.

www.oraitalia.blogspot.com

Ora Italia el programa de radio de los italianos en la Patagonia. Producido y realizado por la Asociación Emiliano Romagnola de la Comarca Viedma Carmen de Patagones. En convenio con "Un Mondo di Italiani" el periodico online del Molise y con la "Radio Emilia Romagna" la radio de la Región en Podcast.

scrivi a minacappussi@gmail.com

facebook: mina Cappussi

Iscriviti al gruppo facebook: Un Mondo d’Italiani http://www.facebook.com/group.php?gid=37063563859

IL FAN CLUB FACEBOOK:

http://www.facebook.com/mina.cappussi#!/pages/MINA-CAPPUSSI-FANS-CLUB/115534231816194?ref=sgm

17 / 10 / 2010


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/o, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE quotidiano DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer. Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri.

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Maurizio Barba, Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Monica Corda. Leonora Faccio,

STAGISTI edizione precedente: Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo-Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. Tutor: Annarita Guidi.

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziario ufficiale del progetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", cheraccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore. Il giornale on line degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti. Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione. Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professionidel web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e suSKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che..scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina . La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it - di Mina Cappussi - email: minacappussi@gmail.com

testata giornalistica on-line con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10