Aborto in discesa. Pillola del giorno dopo aumenta le vendite

di R N -

Ministero della Salute presenta i dati: interruzione di gravidanza in calo del 3%. Con conseguente aumento di vendite di contracettivi d’emergenza. Cresce ancora il numero degli obiettori

(UMDI-UNMONDODITALIANI) - Aborti in calo, soprattutto grazie all'aumento della diffusione della pillola del giorno dopo. Risulta infatti che se l’interruzione di gravidanza è scesa del 3%, il numero di confezioni di contraccettivi vendute sono duplicate. Risale ai giorni scorsi la relazione 2016 sull’attuazione della legge 194 del 78 relativa alle Norme per la tutela sociale della maternità e sull’interruzione volontaria della gravidanza del ministero della Salute. Nel 2016 le interruzioni di gravidanza sono state 84.926, con una riduzione pari al 3,1% rispetto al 2015. Al di sotto delle 100.000 l'anno. La relazione attribuisce, almeno in parte, questo fenomeno alla eliminazione dell’obbligo di prescrizione medica per la contraccezione di emergenza ormonale. Visto l'aumento della vendita della pillola del giorno dopo, il ministero della salute, secondo gli esperti dovrebbe eliminare l’obbligo di prescrizione per le ragazze minorenni, permettendone la distribuzione gratuita nei consultori e nei poliambulatori. Resta alta l'obiezione di coscienza tra gli operatori. Aumenta dello 0,4% tra i ginecologi, passando dal 70,5 al 70,9% tra il 2015 e il 2016, e dell'1,3% tra gli anestesisti, passando dal 47,5 al 48,8%. Ci sono punte altissime. In Molise si raggiunge il 96,6% tra i ginecologi, in Basilicata l'88,1%, in Puglia l'86,1%, in Abruzzo l'85,2. Il dato della Campania è fermo al 2013 ed è dell'81,8%, in Sicilia gli obiettori sono l'84,6%. Le grandi regioni con meno medici che si rifiutano di fare le interruzioni di gravidanza sono l'Emilia-Romagna (48,3%), il Friuli (50,9%) e la Toscana (60,1%). Per quanto riguarda l'aborto farmacologico con la pillola RU486, rappresenta il 15,7% del totale contro il 15,2% dell'anno scorso.

Consultori: presenza sul territorio

Infine la relazione rivela che i consultori sono solo 0,6 ogni 20.000 abitanti. Quando, in realtà dovrebbero essere 1 ogni 20.000 abitanti (denunciano le associazioni). Non solo, molte sedi di consultorio familiare sono servizi per l’età evolutiva o dedicati agli screening dei tumori e pertanto non svolgono attività connessa al servizio di interruzione volontaria di gravidanza.

12 / 01 / 2018

Ultimi aggiornamenti


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/o, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE quotidiano DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer. Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri.

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Maurizio Barba, Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Monica Corda. Leonora Faccio,

STAGISTI edizione precedente: già Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo - Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. - Tutor: Annarita Guidi. -

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziario ufficiale del progetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", cheraccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore. Il giornale on line degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti. Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione. Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professionidel web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e suSKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che..scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina . La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it - di Mina Cappussi - email: minacappussi@gmail.com

testata giornalistica on-line con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10.