320 milioni di conigli trascorrono tutta la vita in fogli A4. Ora il parlamento europeo elimina gabbie

di Samira Rochdi

Allevamento conigliLa denuncia di Animal Equality, le investigazioni sotto copertura in Europa e in Italia che hanno svelato i maltrattamenti e le condizioni terribili di vita di questi dolcissimi animali, impossibilitati di esprimere i loro istinti naturali più elementari.

(UMDI – UNMONDODITALIANI) Una vita intera tra le sbarre senza neanche potersi muovere, una condizione indegna e inumana. Il Parlamento Europeo si è espresso a favore della eliminazione delle gabbie negli allevamenti di conigli. Le investigazioni di Animal Equality, svolte in due anni in Europa, compresa l’Italia, hanno svelato ai deputati europei i gravi maltrattamenti che 320 milioni di conigli subiscono ogni anno. A Milano, il 25 gennaio 2017, i membri del Comitato per l’Agricoltura del Parlamento Europeo hanno votato Gabbia coniglioa favore di un rapporto che potrebbe porre fine alla pratica degli allevamenti in gabbia dei conigli. Sono 320 milioni i conigli allevati ogni anno per la loro carne in condizioni terribili, nell'Unione Europea dove, i maggiori produttori di carne di coniglio sono la Spagna, l'Italia e la Francia. Il provvedimento approvato ieri è un'iniziativa dell’europarlamentare tedesco Stefan Eck (GUE - NGL), da sempre impegnato sul fronte ambientale e dei diritti degli animali, in collaborazione con Compassion in World Farming (CIWF). Animal Equality ha sostenuto l'iniziativa mettendo a disposizione dell’europarlamentare le investigazioni svolte negli allevamenti, sui trasporti e nei macelli dei conigli in Europa, compresa l’Italia.

"Il fatto che, dopo tanti anni stiamo finalmente parlando di regole di base che proteggano i conigli, è un successo. Oggi – dichiara l’europarlamentare Stefan Eck - abbiamo fatto progressi nella giusta direzione, ma abbiamo bisogno di regole che si applichino a tutta l'Unione Europea. La lotta per una legislazione nell’allevamento dei conigli non si arresterà".

La proposta europea e i dati CIWF

Con 29 voti a favore, 7 contrari e 9 astensioni per questa mozione, il Parlamento europeo dovrà esprimersi su un pacchetto legislativo che potrebbe migliorare le condizioni in cui questi animali molto sensibili sono costretti a vivere. Secondo i dati CIWF, il 99 percento dei conigli allevati nell'Unione Europea vivono in condizioni precarie all'interno di gabbie metalliche piccole quanto un foglio A4 e in condizioni igieniche terribili, impossibilitati di esprimere i loro istinti naturali più elementari.

Indagine Animal Equality in Italia e in Spagna

Animal Equality ha condotto una vasta indagine sugli allevamenti di conigli in Italia e in Spagna. Per due anni i nostri investigatori si sono infiltrati in oltre 70 allevamenti di conigli, documentando le condizioni spaventose in cui questi animali vivono nel circuito parossistico dell'industria della carne. Le immagini e i video ottenuti durante le indagine di Animal Equality che hanno scioccato l’opinione pubblica, hanno rivelato anche ai deputati la realtà degli allevamenti dei conigli in Europa.

26 / 01 / 2017

Ultimi aggiornamenti


 






UMDI UN MONDO D'ITALIANI www.unmondoditaliani.com

COLLABORA CON NOI: scrivi a minacappussi@gmail.com

se ti piace scrivere, se sei determinata/o, volitiva/o, volenterosa/o e soprattutto appassionata/o. Cerchiamo in particolare una/un aspirante giornalista per gli Italiani nel Mondo su BOJANO!

IL GIORNALE quotidiano DI TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

IN REDAZIONE: Marta-Ucciferri, Kerres, Marucci, Goffredo-Palmerini, Carmelina-Rico, Serena-Lastoria, Angela-Perrella, Giulia-Marzani, Manuela-Forte, Nicoletta-Saccomanno, Carlo-Di-Stanislao, Min.-Cul.-Pop., Stefania-Paradiso, Benedetta-Massoni, Angelo-Sanzò, Federica-Polegri, Gustavo-Vitali, Ugo-Gentile, Simona-Aiuti, Alessio-Papa, Ma.-Nu., Franco-Iadarola, Magalì-Pizarro, Anna-Ovidi, Sabina-Iadarola, Francesco-Luca-Borghesi, Gabriele-Iaconis, Penelope, Pippi, Scipione-L'Aquilano, Maria-De-Michele, Fer. Bru, Vincenza-Alfano, Alejandra-Daguerre, Anna-Maria-Marinelli, Chiara-Landi, Arianna-Braccio, Bartolomeo-Alberico, Dalna-Gualtieri.

CAPOREDATTORE: Sabina Iadarola

Iscriviti all'associazione CENTRO STUDI UN MONDO D'ITALIANI

Università Roma Tre: Corso di Comunicazione sul Web: Direttrice del Master: prof.ssa Franca Orletti

Maurizio Barba, Antonella Cavallo, Lavinia Cicciarelli, Monica Corda. Leonora Faccio,

STAGISTI edizione precedente: Stefania Paradiso, Marta Colomba (oggi Yahoo-Milano), Ambra Veglia, Mina Mingarelli, Ilaria Ghelfi. Tutor: Annarita Guidi.

INVIATO DA MOSCA: Massimo Eccli

INVIATO SPECIALE DI GUERRA: Michel Upmann

Il Giornale telematico quotidiano internazionale diretto da Mina Cappussi, dedicato agli Italiani nel mondo.

Notiziario ufficiale del progetto Agorà Mediapolis "Un Mondo di Italiani", cheraccoglie storie, ricordi, pensieri, emozioni, sensazioni, di chi è partito, di chi è tornato, di chi non c’è più, con l’obiettivo di lasciare un’impronta alle generazioni future, affinché, alla luce della Memoria, non dimentichino i sacrifici, le aspirazioni, le conquiste, i sogni le speranza, di chi ha dovuto lasciare la propria Terra, le proprie radici, alla ricerca di un futuro migliore. Il giornale on line degli Italiani in ogni parte del mondo, un faro sempre puntato, pronto a raccontare le storie di straordinaria ordinarietà, a fornire notizie, indicazioni, informazioni, aggiornamenti. Il giornale che, partendo da una delle più piccole regioni d'Italia, il Molise, collega idealmente tutti gli italiani in ogni angolo del pianeta, offrendo ospitalità, notizie, indagini, servizi, un forum di discussione. Sede di stage per l'Università Roma per l’Università Roma Tre, Master post laurea in Scrittura, traduzione e comunicazione nelle professionidel web, del cinema e della televisione, collabora con l’emittente televisiva TRSP con il programma omonino UN MONDO D’ITALIANI visibile a breve in chiaro e suSKY in tutto il mondo, associato al quotidiano ORA ITALIA che..scopre l'Italia su Radio Nacional 93.5 FM, network e programma di Radio in etere per Radio Nacional Viedma, nella Patagonia Argentina . La ciudad de Viedma, capital de la provincia de Río Negro, se alza en la punta este del territorio arrogándosela descripción deportal de ingreso a la Patagonia Argentina, al límite con la región más austral de Buenos Aires, ha sottoscritto un accordo con Radio Emilia Romagna, RER, per il programma Ora Italia www.oraitalia.blogspot.com

Da oggi LE RUBRICHE: UN MONDO D'ARCHEOLOGIA a cura di Adriana Niro

Unmondoditaliani.com -


www.unmondoditaliani.com - www.unmondoditaliani.it - di Mina Cappussi - email: minacappussi@gmail.com

testata giornalistica on-line con autorizzazione del tribunale di Campobasso n. 3/10 del 31.03.10